Medellín, Colombia: la città dell’eterna primavera (guida completa)

Guida dedicata a Medellín (Antioquia), la sorprendente città dell’eterna primavera colombiana: come arrivare dall’Italia e come scovare i voli più economici, cosa fare e cosa vedere, dove alloggiare, ristoranti, bar e vita notturna, e una panoramica su come visitare la città in tutta sicurezza.

Posizionata nel bel mezzo del Valle de Aburrá sulla catena montuosa della Cordillera Centrale delle Ande, e attraversata da nord a sud dal fiume omonimo, Medellín è la seconda città per numero di abitanti della Colombia dopo la capitale Bogotá.

Pin

Il capoluogo del dipartimento di Antioquia infatti, ha circa 2.500.000 abitanti secondo l’ultimo censimento del 2020, e oltre 4.000.000 di persone contando anche gli abitanti degli altri comuni dell’Area Metropolitana del Valle de Aburrá tra cui Envigado, Itagüí, La Estrella, Bello e Sabaneta.

Medellín negli ultimi anni ha vinto premi e riconoscimenti, in particolare quello ricevuto nel 2013 come città più innovativa al mondo; è l’unica in Colombia che ha metropolitana e autobus elettrici, un tram e un sistema di autobus articolato chiamato Metroplús, che consente non solo ai suoi abitanti ma anche a turisti e viaggiatori di visitare facilmente diversi luoghi di interesse utilizzando i mezzi pubblici.

Ho chiamato casa la città dell’eterna primavera colombiana per circa 3 anni e in questa guida voglio condividere tutti i consigli, suggerimenti, trucchi e raccomandazioni per fare un viaggio a Medellín in sicurezza, visitando le principali attrazioni, i monumenti e i quartieri da non perdere e aiutandoti a pianificare il tuo itinerario di viaggio. Cominciamo subito!

Come arrivare a Medellín, Colombia?

Ci sono ben due aeroporti che operano su Medellín: l’aeroporto Olaya Herrera (EOH) situato nel bel mezzo della città, che riceve esclusivamente voli nazionali, e l’aeroporto internazionale di Rionegro chiamato José María Córdova (MDE), situato appunto nella città di Rionegro, a circa 30/40 minuti dai principali quartieri della capitale di Antioquia.

Purtroppo non ci sono voli diretti dall’Italia verso nessuno dei due aeroporti, quindi dovrai fare scalo in Spagna o Stati Uniti per raggiungere la tua destinazione finale.

Dato che ho prenotato diversi voli negli ultimi anni dall’Europa verso la Colombia, la soluzione più economica è quella di raggiungere l’aeroporto di Madrid Barajas con un volo low cost dall’Italia, e dalla Spagna affidarsi ad una delle tre aerolinee che operano voli diretti su Medellín: Iberia, Avianca o Air Europa.

A seconda del periodo si possono trovare voli sui 380 – 400€ A/R a cui aggiungere il costo del volo dall’Italia alla capitale spagnola; in alternativa puoi fare scalo a Miami e raggiungere Medellín con un volo Viva Air oppure American Airlines, ma in questo caso i prezzi per il volo A/R sono sui 450/500€.

Per trovare i biglietti aerei più economici puoi usare il motore di ricerca di voli low cost di Skyscanner, in modo da avere una panoramica completa sui prezzi e selezionare quello più basso, a seconda delle tue esigenze.

Come spostarsi dall’aeroporto al tuo hotel?

Una volta arrivato all’aeroporto José María Córdova di Medellín puoi prendere un autobus che costa 13.000 COP (circa 3€) per raggiungere l’area metropolitana della città oppure un taxi, che però ovviamente costa qualcosa in più.

All’uscita dell’aeroporto dall’area degli arrivi nazionali o internazionali, gira a destra per trovare la fermata del bus; ci sono due autobus che raggiungono due differenti punti della città, il centro commerciale San Diego oppure il centro della città.

Se il tuo alloggio o hotel si trova nella zona de El Poblado, prendi il bus che va al centro commerciale San Diego; ci vogliono circa 25/30 minuti per completare il tragitto grazie al nuovo túnel de Oriente inaugurato nel 2019, che ha dimezzato il tempo di percorrenza tra l’aeroporto e la città di Medellín.

Arrivato al CC San Diego puoi prendere un taxi fino al tuo hotel oppure affidarti alla metropolitana, in quest’ultimo caso dovrai camminare circa 10 minuti dalla fermata del bus, ma te lo consiglio solamente se il tuo alloggio si trova nelle vicinanze di una fermata della metro e se arrivi a Medellín durante il giorno, altrimenti non vale la pena dato che la zona nelle ore serali non è molto frequentata e può essere pericolosa.

Pin
Vista su Medellín dal Cerro Nutibara, dove si trova il Pueblito Paisa

In alternativa puoi anche affidarti ad un taxi colectivo che parte dall’aeroporto e arriva al CC San Diego, il costo in questo caso è di circa 20.000 COP ma dovrai condividere il tragitto con altri 3 passeggeri, oppure se preferisci un taxi privato che ti porti direttamente alla tua destinazione finale tieni presente che il costo è di circa 80.000 COP.

Esiste anche Uber in Colombia ed è un’opzione eccellente se viaggi in coppia o in gruppo dato che è leggermente più economica rispetto ad un taxi normale, la corsa dall’aeroporto può costare 50.000 o 60.000 COP.

Quando andare a Medellín? L’eterna primavera colombiana

La ciudad de la eterna primavera ha un clima primaverile e una temperatura media di circa 22°C durante tutto l’anno, quindi può essere visitata in qualsiasi periodo e stagione, ma ci sono alcuni accorgimenti da tenere a mente.

Per prima cosa ricorda che in Colombia non esistono le stagioni come le conosciamo noi in Europa, e il clima di Medellín si divide in temporadas, periodi più secchi e caldi seguiti da mesi in cui piove più di frequente.

Gennaio febbraio, luglio e agosto sono i mesi più caldi in cui le temperature possono raggiungere anche 30/32°C e le precipitazioni sono meno frequenti, mentre i mesi più piovosi sono aprile, maggio, settembre e ottobre. Dai un’occhiata alla tabella qui di seguito per una panoramica dettagliata sul meteo a Medellín, Colombia:

Pin
Immagine presa da Wikipedia

Consulta anche le previsioni in tempo reale qui sotto per i prossimi 7 giorni:

MEDELLÍN Previsioni meteo

Per quanto riguarda l’abbigliamento porta con te pantaloni lunghi e corti, magliette, vestiti leggeri, maglioncini e una giacca leggera per le serate di pioggia, una crema solare per i mesi più caldi e un costume se il tuo hotel o alloggio ha una piscina, ma anche un ombrello per ripararti dagli acquazzoni improvvisi.

Evita di girare per strada con le infradito, se indossi pantaloncini corti ricorda che alcuni locali notturni e bar potrebbero vietarti l’ingresso; le persone del posto usano solitamente pantaloni lunghi anche quando le temperature raggiungono i 30°C.

Sicurezza

Un tempo Medellín era la città più pericolosa al mondo, a cavallo tra la fine degli anni ’80 e inizio anni ’90, dato che era la sede del cartello di Medellín, la più grande organizzazione di narcotrafficanti gestita da Pablo Escobar.

Ora la situazione è cambiata in meglio fortunatamente, e a mio parere Medellín è una delle città più moderne e sicure della Colombia, anche più di Bogotá, ma non per questo devi prestare meno attenzione quando giri per strada o se decidi di uscire la sera a bere una cerveza.

In Colombia esiste il detto no dar papaya che in poche parole significa che non devi dare nell’occhio quando sei in giro, quindi evita di portare con te grosse somme di denaro o tutte le tue carte di credito, non mostrare costosi smartphone, orologi, borse o vestiti firmati e affidati alle app come Uber o Easy Taxi se ha bisogno di prendere un taxi.

Cerca inoltre di prelevare dai bancomatcajero in spagnolo – all’interno di un centro commerciale anziché per strada, ed evita di camminare la sera per vie poco illuminate o che non conosci, e scegli un quartiere sicuro per alloggiare.

Dove alloggiare a Medellín?

La miglior zona per prenotare un hotel a Medellín è El Poblado, un quartiere a sud della città che confina con Envigado. Nel Poblado puoi trovare hotel per tutte le tasche, ostelli più economici, appartamenti su Airbnb di lusso e bar, ristoranti, café, centri commerciali, street food, agenzie per prenotare tour ed escursioni e in generale tutto quello di cui puoi aver bisogno durante il tuo viaggio.

Il Poblado è anche la zona più sicura della città (ma ricorda comunque di no dar papaya) e quella più frequentata da expat, turisti e viaggiatori da tutto il mondo, per questo motivo i prezzi sono leggermente più alti rispetto ad altre aree.

Avrai comunque a disposizione tutti i servizi di cui potresti avere bisogno durante il tuo viaggio, e sarai a due passi dalle zone più famose per la vita notturna, il Parque Lleras e Via Primavera, dove si trovano anche i principali hotel, bar e ristoranti della città. Da qui puoi affidarti alla metro oppure prendere un taxi per raggiungere il centro, e visitare così musei e principali attrazioni di Medellín.

Evita il centro per soggiornare, dato che può essere pericoloso nelle ore notturne. Altre zone frequentate da stranieri sono Laureles, Envigado e Sabaneta, ma sono forse più residenziali e quindi non adatte se visiti Medellín solamente per pochi giorni.

Cosa fare e cosa vedere a Medellín, Colombia

Personalmente il mio luogo preferito di Medellín e che non devi assolutamente perdere è Guatapé, ma si trova a circa 2 ore di distanza dalla città, per cui tieni presente che potrai visitarlo in giornata oppure fermarti una notte se hai più tempo a disposizione.

Ma andiamo con ordine; ecco la mia lista di cose da fare e vedere a Medellín, partendo da quella che un tempo era la zona più pericolosa della città ed oggi è un quartiere ampiamente trasformato e sicuro.

Suggerimento: clicca sull’icona della cartina 🗺 che trovi nel testo per visualizzare i principali luoghi di interesse sulla mappa di Medellín in fondo all’articolo.

Tour alla Comuna 13 e graffiti in metropolitana e metrocable

La città di Medellín si divide in 16 comunas (quartieri o suddivisioni amministrative) e le più famose sono senza dubbio la comuna 14 conosciuta come El Poblado, la comuna 10 che corrisponde al centro cittadino e viene chiamata La Candelaria, e la comuna 13 di San Javier.

Pin
Mappa delle Comunas di Medellin, presa da Wikipedia

Medellín è una città che è riuscita a trasformarsi nel tempo grazie ad una riqualificazione urbana importante, la costruzione della metropolitana – fino al momento l’unica città colombiana che può vantare questo mezzo di trasporto – e del metrocable, una fitta rete di cabinovie che collega i quartieri di difficile accesso con il resto della città.

La costruzione di queste infrastrutture ha reso più semplice la vita delle persone meno abbienti che vivono nelle comunas più lontane dal centro, permettendo ad una gran parte della popolazione di raggiungere più velocemente Medellín e recarsi al luogo di lavoro con più facilità rispetto al passato.

Non solo, ha permesso anche a turisti e viaggiatori da tutto il mondo di vedere con i propri occhi il cambio di questi quartieri, in particolare quello della Comuna 13, uno dei luoghi più difficili da raggiungere per la sua posizione e fino a diverso tempo fa anche uno dei più violenti e pericolosi.

La Comuna 13 San Javier infatti era il luogo ideale per svolgere qualsiasi tipo di attività illegale: traffico di droga, armi, sicari e la FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia) etc. si nascondevano nelle case costruite abusivamente in questo settore della città dove la polizia non poteva entrare.

Nel 2002 ci fu un’operazione militare conosciuta come Operación Orión che aveva come obiettivo da parte delle forze dell’ordine quello di riprendere il controllo della zona; ci riuscirono dopo 2 giorni di violenti combattimenti.

Negli anni successivi vennero implementati programmi sociali e giovanili volti a trasformare la zona attraverso l’arte, e la Comuna 13 di Medellín è diventata un esempio a livello internazionale di come i progetti innovativi possono essere utilizzati per trasformare e rivitalizzare le comunità.

Diversi artisti hanno realizzato graffiti stupendi che raccontano la storia del barrio, una specie di galleria d’arte urbana all’aperto che riflette la metamorfosi di una società che guarda al futuro con grande speranza.

Pin

Oltre al metrocable vennero costruite anche le Escaleras Eléctricas, delle scale mobili uniche nel suo genere, costruite nel bel mezzo del barrio e che hanno sostituito una scala in cemento di oltre 350 gradini, aiutando le persone soprattutto quelle più anziane, a spostarsi più facilmente per le ripide strade della comuna.

Pin
Escaleras eléctricas (con tetto arancione) che collegano la Comuna 13 con la città di Medellín

In cima alla comuna si può assistere a spettacoli di artisti di strada, ballerini e giovani che sono cresciuti tra le mura delle case in mattone della Comuna 13, circondati dalla violenza, e che oggi grazie agli interventi realizzati hanno una opportunità in più per guadagnarsi da vivere.

Come arrivare alla Comuna 13

Per visitare la Comuna 13 hai diverse opzioni a tua disposizione: la più semplice è quella di prendere un taxi o Uber fino alla stazione di San Javier e poi prendere un bus, o meglio ancora farti lasciare nei pressi dell’escaleras eléctricas, una corsa dal Poblado può costare sui 20/25.000 COP.

In metro devi raggiungere la stazione di San Antonio (linea A) e cambiare sulla linea B fino ad arrivare alla fermata di San Javier (costo 2750 COP), uscire dalla stazione e prendere un bus di colore verde numero 225i (costo 2250 COP) – trovi sul vetro frontale l’indicazione 20 de Julio – El Salado, eventualmente puoi chiedere quale bus arriva nelle vicinanze dell’escaleras eléctricas.

Suggerimento: prima di uscire dalla stazione di San Javier fai un giro sul metrocable, senza alcun costo aggiuntivo; non ti porta direttamente alla Comuna 13 ma ti permetterà di vedere il quartiere da una prospettiva differente e scattare foto mozzafiato dall’alto, sospeso nel vuoto all’interno delle cabine.

Pin

La terza opzione è quella di affidarsi ad un tour, questa secondo me è la miglior cosa da fare soprattutto se non parli bene spagnolo e vuoi conoscere più nel dettaglio la storia del luogo; solitamente le persone che organizzano il graffiti tour sono ragazzi e ragazze cresciute nel quartiere, che hanno visto con i loro occhi e vissuto in prima persona la trasformazione della Comuna 13.

Graffiti Tour: costo e informazioni generali

Il tour della Comuna 13 di Medellín include il costo dei trasporti per arrivare fino alle scale mobili, la visita ai graffiti con una guida del posto in inglese o spagnolo che racconta la storia di questo barrio, e alcuni spettacoli di street art, balli e performance di artisti locali.

Un tour può costare da 30.000 COP se acquistato direttamente all’entrata della comuna alle persone del posto, oppure fino a 150.000 COP se acquistato in agenzie che offrono anche un pranzo o uno snack all’interno del pacchetto. A seconda dell’itinerario e delle opzioni incluse può aumentare o diminuire il prezzo, per cui valuta in base al tempo a tua disposizione e al budget.

Anche se pensi che visitare in solitaria la comuna sia una esperienza più autentica, in questo caso non te lo consiglio perché con un tour a pagamento potrai aiutare la comunità locale e ascoltare le storie dei giovani che sono cresciuti tra le ripide stradine del quartiere. Ecco alcune opzioni di tour a pagamento che puoi prenotare online:

Questo tour invece offre oltre alla visita alla Comuna 13 anche l’entrata al Museo Casa della Memoria e tutti i biglietti dei mezzi pubblici, dura in totale 6 ore e include nel prezzo di 39,90€ anche un pranzo in un ristorante locale.

👉🏻 Se vuoi risparmiare esiste un free tour che puoi prenotare su questa pagina, questa opzione non ha alcun costo ma è una buona idea lasciare una mancia alla fine della visita guidata secondo il tuo grado di soddisfazione.

Indossa scarpe comode e porta con te un cappello, oppure usa una protezione solare se prevedi di andare alla Comuna 13 nelle ore più calde del giorno.

Dove si trova la Comuna 13? 🗺

Costo del biglietto: ingresso gratuito, i costi dipendono dal mezzo di trasporto o dal tour scelto;
Orari: il mio consiglio è quello di andare di mattina quando fa meno caldo, puoi comunque visitare il quartiere anche durante il pomeriggio ma cerca di prendere i mezzi pubblici per tornare al tuo alloggio prima che diventi buio, meglio se prima delle 17.

Cosa vedere nel centro storico di Medellín

Nel centro di Medellín, anche conosciuto con il nome di La Candelaria, si trovano alcuni degli edifici più iconici della città: la torre Coltejer (il grattacielo più alto della capitale antioqueña), il Salón Málaga, la calle Junin e le famose statue di Fernando Botero.

Anche se è piacevole camminare per le strade della Candelaria per osservare la gente e le usanze delle persone del posto, in generale si tratta di una zona poco sicura ed è consigliato visitarla solamente durante le ore del giorno, magari affidandosi ad una guida che sappia come muoversi, ed evitando di soggiornare da queste parti.

In ogni caso ci sono alcuni musei e piazze da vedere durante il tuo viaggio a Medellín, ti lascio qui di seguito tutti i dettagli così puoi decidere meglio in base ai tuoi interessi.

Plaza Botero 🗺

Nella Plaza Botero si trovano 23 sculture donate dal famoso artista colombiano Fernando Botero alla sua città natale. Lo stile delle statue è molto particolare, si tratta infatti di figure dilatate, con corpi grassi ed esagerati.

Pin

Si dice inoltre che strofinare le statue porti amore e fortuna, difatti vedrai alcuni punti delle sculture consumate dall’usura delle persone.

Orari: sempre aperto, evita di camminare per le strade del centro nelle ore serali;
Costo: gratuito;
Come arrivare: Parque Berrio (fermata metro linea A).

Palacio de la Cultura Rafael Uribe Uribe 🗺

Sullo sfondo delle statue di Botero puoi apprezzare il Palazzo della Cultura Rafael Uribe Uribe costruito negli anni ’30, un edificio con un’architettura neogotica dell’architetto belga Agustín Goovaerts, impossibile non vederlo dato che l’esterno è molto caratteristico ed è una costruzione inusuale per la città di Medellín.

Pin

Sede del Instituto de Cultura y Patrimonio de Antioquia, puoi entrare gratuitamente e recarti al quarto piano per affacciarti al balcone con vista sul centro cittadino. Ogni mese ci sono mostre ed esposizioni che si possono visitare se sei interessato.

Orari: da lunedì a venerdì dalle 8 alle 17, sabato dalle 8 alle 14;
Costo: gratuito;
Come arrivare: Carrera 51 No. 52-03 – Parque Berrio (fermata metro linea A).

Museo de Antioquia 🗺

Proprio di fronte alla plaza Botero puoi visitare il Museo di Antioquia, se sei un amante dell’arte e soprattutto delle opere di Botero, al suo interno trovi dipinti unici donati dall’artista colombiano. È uno degli edifici storici della città, venne costruito nel 1881 e vale la pena farci un salto se decidi di passare per il centro.

Sia la Plaza Botero che il palazzo Rafael Uribe Uribe e il Museo di Antioquia si trovano a pochi metri di distanza l’uno dall’altro, e per arrivare in questa zona puoi scendere alla fermata della metropolitana chiamata Parque Berrio sulla linea A.

Pin

Come ti dicevo non è una zona molto sicura, di giorno c’è molta gente ma di notte non è consigliabile visitarla per nessun motivo, quindi cerca di vestirti il ​​più semplice possibile e non portare oggetti di valore con te, se vuoi scattare qualche foto fai attenzione ad estrarre il tuo smartphone o macchina fotografica e no dar papaya! Se non sai cosa significa leggi il mio articolo sulla sicurezza in Colombia 😉

L’ingresso costa 18000 COP per gli stranieri (circa 3,99€ al cambio attuale), esiste la possibilità di ottenere uno sconto del 30% per gruppi di minimo 6 persone, uno sconto del 50% per gli over 60 e per gli studenti di qualsiasi nazionalità, ed è gratis per i bambini sotto i 12 anni. Si può fare inoltre un tour con la guida gratuita (in spagnolo) tutti i giorni alle 14:00.

Orari: da lunedì a sabato dalle 10 alle 17:30, domenica dalle 10 alle 16:30;
Costo: 18000 COP;
Come arrivare: Carrera 52 # 52 – 43 – Parque Berrio (fermata metro linea A).

Plaza Cisneros 🗺

Plaza Cisneros, conosciuta anche come Parque de las Luces o Parco delle Luci, era un tempo il principale mercato di Medellín, situato di fronte alla stazione del treno che al giorno d’oggi purtroppo non è funzionante. Era in questa piazza che contadini e commercianti in arrivo dalle zone rurali della regione di Antioquia, si riunivano per vendere le loro merci.

Oggi con l’obiettivo di riqualificare una zona poco sicura, sono stati installati 300 pilastri alti circa 24 metri ciascuno, che si illuminano di sera offrendo un bel colpo d’occhio. Non ritengo sia una delle cose imperdibili da vedere a Medellín, ma se proprio vuoi farci un salto cerca di andare in gruppo con altre persone, soprattutto nelle ore serali.

A circa 5 minuti di distanza a piedi si trova il Parque de Los Pies Descalzos, un piccolo parco con alberi, panchine e fontane.

Come arrivare: Avenida Amador con Calle 44 – Stazione Cisneros (fermata metro linea B).

Museo Casa de la Memoria 🗺

Il Museo Casa de la Memoria è un museo multimediale molto interessante che racconta attraverso foto e video la storia e la violenza che ha colpito la città e la Colombia per più di 30 anni, tra guerre e cartelli della droga, rendendo omaggio e ricordando le numerose vittime.

Orari: lunedì chiuso, da martedì a venerdì dalle 9 alle 18, sabato/domenica e festivi dalle 10 alle 16:00;
Costo: gratuito;
Come arrivare: Calle 51 #36 – 66, Parque Bicentenario.

Altre attività, luoghi di interesse e musei da vedere a Medellín

Oltre al centro ci sono altri luoghi di interesse da non perdere in altre zone della città, ti elenco qui di seguito quelli che sono i miei preferiti.

Pueblito Paisa e Cerro Nutibara 🗺

Il Pueblito Paisa è una ricostruzione di un tipico villaggio antioqueño situata sul cerro Nutibara, una collina con una bella vista su tutta Medellín; qui puoi trovare souvenir, bancarelle che vendono street food e piatti tipici della cucina colombiana, casette nello stile del dipartimento di Antioquia, una chiesa e una fontana in pietra nel mezzo della piazza.

Pin

Vale la pena farci un salto anche solo per la vista dalla collina, per arrivare potresti anche camminare dalle stazioni del metro Industriales o Exposiciones, ma la strada è abbastanza lunga e non vale la pena dato che un taxi costa solamente pochi pesos.

Orari: dalle 5 alle 23 tutti i giorni;
Costo: gratuito, puoi visitare un piccolo museo al costo di 2000 COP;
Come arrivare: Calle 30 # 55-64, in taxi o Uber.

Jardín Botánico 🗺

Uno spazio verde nel cuore della città che offre giardini, una foresta tropicale, fiori dai mille colori, animali di tutti i tipi, farfalle, uccelli, un lago e diversi bar e ristoranti al suo interno, oltre all’Orquideorama, un luogo dall’architettura innovativa che ospita eventi e concerti (puoi verificare la programmazione sul sito ufficiale).

All’interno del giardino botanico si trova inoltre il ristorante In Situ, uno dei migliori secondo Tripadvisor.

Orari: lunedì chiuso, da martedì a domenica dalle 9 alle 16;
Costo: gratuito;
Come arrivare: Calle 73 # 51D-14, di fronte alla stazione del metro Universidad (linea A).

Parque Explora 🗺

Si tratta di un parco scientifico e tecnologico interattivo che include un acquario (il più grande in America Latina), particolarmente adatto per i bambini ma interessante anche per gli adulti; ci vogliono circa 4 ore per visitarlo completamente, al suo interno è presente anche un ristorante.

Molte delle specie animali che popolano i fiumi, i laghi e gli oceani della Colombia sono presenti all’interno dell’acquario compresi piraña, anguille elettriche e numerosi pesci coloratissimi.

Orari: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 16:30, weekend e festivi dalle 10 alle 18;
Costo: 20000 COP per persona oppure 68000 COP per gruppi di 4 persone;
Come arrivare: Carrera 52 # 73 – 75, di fronte alla stazione del metro Universidad (linea A).

Planetario 🗺

Il Planetario è uno spazio per la promozione della cultura scientifica e tecnologica dei cittadini dove si possono osservare esposizioni e un piccolo museo interattivo, è circondato da uno spazio pubblico conosciuto come Parque de los Deseos e si trova di fronte al Jardín Botánico, a fianco del Parque Explora.

Orari: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 16:30, weekend e festivi dalle 10 alle 18;
Costo: 17000 COP per persona oppure 56000 COP per gruppi di 4 persone;
Come arrivare: Carrera 52 # 71 – 117, di fronte alla stazione del metro Universidad (linea A).

Museo El Castillo 🗺

Un castello medioevale in Colombia; avevo già dedicato un articolo al Museo El Castillo per cui ti invito a leggere la guida dedicata.

Pin

Si trova nel Poblado ed è facilmente raggiungibile con un taxi, può essere una buona idea visitarlo se hai qualche ora libera durante il tuo viaggio, oppure se il tuo alloggio si trova nelle vicinanze.

Orari: da lunedì a domenica dalle 9 alle 17;
Costo: 14000 COP per persona;
Come arrivare: Calle 9 sur # 32 – 269 Loma de los Balsos, fermata metro El Poblado (linea A), poi in bus.

MAMM – Museo de Arte Moderno 🗺

Il museo di Arti Moderne, se il tuo alloggio si trova nei pressi del quartiere Ciudad del Rio puoi farci un salto, oppure se pensi di visitare il Mercado del Rio nelle vicinanze.

Orari: lunedì chiuso, da martedì a venerdì dalle 11 alle 19, weekend e festivi dalle 11 alle 18;
Costo: 12000 COP;
Come arrivare: Cra. 44 #19a-100, stazione del metro Industriales (linea A).

Shopping, gastronomia e vita notturna

Medellín è una città famosa per la vita notturna, i numerosi locali e bar, i café per nomadi digitali e per i tanti ristoranti che si trovano soprattutto nei pressi del Parque Lleras.

Parque Lleras, Provenza e Via Primavera 🗺

La Via Primavera e Provenza si trovano a pochi passi dal Parque Lleras, una zona nota per i suoi locali e bar per far festa o “rumba” come dicono in Colombia, oltre a ristoranti, piccole boutique e negozi di abbigliamento, café e rooftop bar. Ti lascio una breve lista per darti qualche suggerimento:

  • Pizzaiolo: la miglior pizza della Colombia (Calle 8a # 37-08);
  • Pergamino: locale per bere un buon caffè colombiano, ci sono diverse sedi ma quella più frequentata si trova in Via Primavera (Carrera 37 # 8A-37);
  • Envy Roof Top: terrazza con vista panoramica sulla città, per bere un cocktail o cerveza (Calle 9a # 37-16);
  • El Social: una tienda de barrio, un bar molto frequentato con sedie in plastica e prezzi contenuti (Carrera 35 # 8A – 8);
  • Arte Dolce: gelateria/pasticceria gestita da un ragazzo italiano (Carrera 33 # 7 – 167);
  • Selina: hotel e coworking space per nomadi digitali e freelancer (Carrera 32d # 9 – 17);
  • Restaurante Mondongo’s: ristorante per provare i piatti tipici colombiani come la bandeja paisa (calle 10 # 38-38).
Per assaggiare altri piatti della cucina colombiana, fai un salto anche al ristorante Hacienda che si trova al seguente indirizzo: Avenida El Poblado, Carrera 43A #1 Sur – 150, Locale 225.

Mercado del Rio 🗺

Il Mercado del Río si trova a Ciudad del Río, è un mercato con diverse opzioni per pranzare o cenare; si trovano ristoranti di cucina tipica ma anche sushi, pasta, pizza, hamburger, paella etc. etc.

Pin

È il primo mercato gastronomico aperto in Colombia ed è divertente bere una cerveza o un bicchiere di vino quando gioca la nazionale colombiana di calcio, ci sono vari maxischermi per vedere le partite e passare qualche ora in compagnia di amici e familiari.

Orari: da lunedì a domenica dalle 11 alle 22;
Costo: ingresso gratuito;
Come arrivare: Calle 24 #48-28, fermata metro Industriales (linea A), oppure in taxi/Uber.

Centri commerciali: Santafé, Oviedo, El Tesoro 🗺

Per fare shopping e per comprare vestiti ma anche souvenir, in questi 3 centri commerciali puoi trovare negozi come Zara, H&M, i grandi magazzini Falabella, Samsonite e altri negozi di elettronica, ristoranti, gelaterie, farmacie etc. se durante il tuo viaggio ti accorgi di aver dimenticato qualcosa, sicuramente lo puoi trovare in uno di questi 3 enormi centri.

Da El Tesoro inoltre puoi ammirare una vista mozzafiato sulla città di Medellín, dato che si trova sulle lomas, le colline che circondano la capitale del dipartimento di Antioquia.

Ciclovía

Ogni domenica e lunedì festivi la Avenida El Poblado e tante altre strade principali chiudono al traffico convertendosi dalle 7 di mattina alle 13 in vie pedonali, per permettere a pedoni e ciclisti di fare una passeggiata in tranquillità osservando la città da una prospettiva differente e provando empanadas, salpicón e altre specialità offerte dalle numerose bancarelle presenti lungo il percorso.

Per una mappa completa delle vie chiuse al traffico dai un’occhiata a questa pagina.

Tour ed escursioni da fare in 1 o 2 giorni

Non è finita qui 😉 come ti avevo anticipato all’inizio della mia guida, una delle cose migliori da fare a Medellín e visitare Guatapé, un piccolo paesino a circa 2 ore di distanza, ma ci sono altre escursioni che puoi fare in 1 o 2 giorni (o più se avrai tempo).

Piedra del Peñol e Guatapé 🗺

La Piedra del Peñol anche conosciuta come Peñón de Guatapé è una pietra gigante o monolito alto 220 metri, da cui si può ammirare una spettacolare vista dalla cima sull’Embalse Peñol-Guatapé, un bacino d’acqua molto suggestivo formato da piccoli laghi e isolette.

Pin

Ci sono circa 240 scalini per arrivare fino in cima, costruiti sul lato della pietra, è abbastanza faticoso ma vale assolutamente la pena per scattare qualche foto di questo luogo incredibile.

Pin

Per arrivare a Guatapé da solo, devi andare alla stazione dei bus Terminal Norte di Medellín (fermata della metro: Caribe), cerca la biglietteria numero 9 dove vendono i biglietti per Piedra del Peñol, gli autobus partono ogni 30 minuti, e come ti dicevo il viaggio dura circa 2 ore, il prezzo dell’autobus è di 15.000 COP per tratta.

Il bus ti lascia sul viale principale e puoi farti 10 minuti a piedi, pagare una specie di tuk-tuk o addirittura farti dare un passaggio a cavallo per arrivare fino all’ingresso delle scale, dove puoi trovare molte opzioni di ristoranti con menú del día e piatti tipici. in In cima alla pietra ci sono un paio di bancarelle che vendono bibite per idratarti dopo la salita.

Pin

Dopo aver scalato la Piedra del Peñol, ti consiglio di visitare il paesino di Guatapé, un pueblo pieno di case tipiche e molto colorate, anche qui puoi trovare diversi ristoranti per mangiare o bere qualcosa, puoi visitare il suo malecón (una passeggiata in riva al lago) di recente apertura ed eventualmente fare un giro in barca o moto d’acqua sullo specchio d’acqua.

Esiste inoltre la possibilità di fare un tour alla Piedra del Peñol e Guatapé tutto incluso (trasferimento in autobus, colazione, pranzo, guida, gita in barca, non include l’ingresso per scalare la pietra), costa circa 28€ e lo puoi prenotare su questa pagina.

Orario per visitare la pietra: da lunedì a domenica dalle 11 alle 22;
Costo: 18000 COP per persona;
Come arrivare: bus o con tour organizzato.

Parque Arví 🗺

Un parco naturale ecologico situato a nord-est di Medellín dove si possono fare passeggiate e trekking, si può raggiungere in metrocable ed è ideale per passare una giornata in mezzo alla natura, lontano dal caos della seconda città colombiana per numero di abitanti.

Per arrivare al parco Arví con i mezzi pubblici devi andare da qualsiasi stazione della metropolitana fino alla stazione di Acevedo, cambiare sulla linea K del metrocable fino alla stazione di Santo Domingo, dove fare un ulteriore cambio sulla linea L del Cable Arví. Il viaggio dura circa 20 minuti.

In alternativa puoi prendere un bus alla fermata della Carrera 42 con calle 50, cerca il bus TRASANCOOP che ti porterà fino all’entrata del parco.

Orari: lunedì chiuso, da martedì a domenica dalle 9 alle 18;
Costo: ingresso gratuito, ci sono visite guidate a partire dalle 10 ogni 30 minuti (consigliate) al costo di 30000 COP;
Come arrivare: metrocable, bus o auto.

Jardín 🗺

Uno de los pueblos más lindos de Colombia, ho scritto una guida completa dedicata a Jardín, una località a circa 3 ore da Medellín da visitare se hai a disposizione almeno 2 notti.

Pin

Nei dintorni di questo paesino dell’Eje Cafetero ci sono molte attività da svolgere, ma quella più interessante è il tour del caffè offerto da Wilson nella sua finca.

Se non hai tempo di visitare Jardín puoi comunque prendere parte ad un tour di 1 giorno per conoscere il processo di lavorazione del caffè, tutto incluso, con trasporto dal tuo hotel alla finca cafetera, guida (in inglese e spagnolo), degustazione del caffè, pranzo e kit di ricordo. Il tour costa 46,50€ e puoi prenotarlo su questa pagina.

Santa Fe de Antioquia 🗺

A circa 1 ora e 30 minuti da Medellín si trova il comune di Santa Fe de Antioquia, la vecchia capitale del dipartimento di Antioquia fino al 1826. Per le sue caratteristiche e l’architettura dell’era coloniale, Santa Fe è considerata monumento nazionale e fa parte della Red Turística de Pueblos Patrimonio, una iniziativa che si pone come obiettivo quello di far conoscere il patrimonio culturale della Colombia attraverso il turismo.

Leggi la guida dedicata a Santa Fe de Antioquia per conoscere come arrivare e cosa vedere.

Feria de las Flores

Se ti capita di visitare Medellín tra luglio e agosto non puoi perdere la Feria de las Flores, una sorta di carnevale festeggiato ogni anno da migliaia di persone provenienti da tutto il mondo, un festival molto importante per la città in cui i fiori sono i protagonisti.

Pin

I festeggiamenti durano diverse settimane e l’evento più importante è senza dubbio il Desfile de Silleteros, la sfilata dove i silleteros – contadini del quartiere di Santa Elena – caricano sulle spalle uno zaino in legno conosciuto come silleta, su cui viene creata una composizione floreale raffigurante un paesaggio, un evento o un particolare messaggio che l’autore vuole condividere.

Mappa di Medellín

Ho creato una mappa di Medellín interattiva e da scaricare offline, per trovare facilmente tutti i luoghi menzionati nell’articolo: monumenti, musei, bar, ristoranti, centri commerciali e quartieri da non perdere. Dagli un’occhiata, sono sicuro ti aiuterà ad organizzare il tuo itinerario di viaggio!

Fai click su questo link se non riesci a visualizzarla correttamente.

Credo di aver indicato nel dettaglio tutte le cose da fare e vedere a Medellín, se però ti serve una mano o vuoi un consiglio personalizzato, lasciami pure la tua domanda nei commenti.

Gianluca Orlandi

Viaggio con solo bagaglio a mano dal 2013 e cerco di farlo sempre spendendo il meno possibile. Su questo blog di viaggi condivido consigli, trucchi, guide sulle principali compagnie aeree e articoli sulle città e Paesi che ho visitato personalmente. Seguimi su Facebook e su Instagram oppure leggi gli ultimi articoli e notizie su Google News cliccando questo link e selezionando la stellina in alto a destra. Questo articolo ti è stato d'aiuto? Sostieni il blog al costo di un caffè e scrivimi nei commenti se hai altre domande.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679. Leggi la privacy policy completa.

Exit mobile version
3