Cosa vedere a New York, Stati Uniti: 40 luoghi d’interesse da non perdere

Shares

Decidere cosa vedere a New York, Stati Uniti, è un’impresa tutt’altro che facile. La città è enorme, caotica e ricchissima di attrazioni da visitare. È praticamente impossibile pensare di vedere tutto quanto nel giro di una sola vacanza, specialmente quando si hanno solo pochi giorni a disposizione.

Ecco perché ho deciso di preparare questa guida. Voglio aiutarti a costruire un itinerario da seguire durante il tuo viaggio a New York: ti parlerò delle principali attrazioni, dei musei più famosi della città e dei parchi che proprio non puoi perderti. A te non resta che prendere qualche appunto, preparare le valigie e partire! Che dici, iniziamo? 🙂

Cosa vedere a New York, Stati Uniti

Ho suddiviso la guida in 3 parti, per aiutarti ad organizzare l’itinerario per visitare New York. Nell’ordine troverai tutte le attrazioni più importanti di Lower Manhattan, Midtown Manhattan e Uptown Manhattan.

cosa vedere a New York

Ricorda inoltre di consultare la mappa di New York con tutti i luoghi di interesse che trovi in fondo all’articolo.

New York cosa vedere a Lower Manhattan

Iniziamo il nostro tour da Lower Manhattan, anche conosciuta come Downtown. Forse non lo sai, ma New York è composta da 5 divisioni amministrative chiamate boroughs; Manhattan, Bronx, Brooklyn, Queens e Staten Island. Manhattan è quella più densamente popolata, con un numero di abitanti che supera di gran lunga il milione e mezzo. Se vuoi visitare i 5 quartieri di NY in modo comodo e completo, non puoi perdere questo Tour dei Contrasti.

Lower Manhattan è il cuore storico dell’intera città: è proprio qui che, secoli fa, si insediarono i primi migranti olandesi. Questo è anche il motivo per cui le strade vengono identificate con i nomi e non con i numeri, proprio come da tradizione europea.

Passeggiando in questa zona ti imbatterai in alcuni dei quartieri più belli di tutta Manhattan, oltre che in alcune gigantesche oasi verdi che valgono sicuramente una visita. Vediamo allora le cose da fare a New York, Stati Uniti, cominciando proprio da Lower Manhattan!

Camminare sul Ponte di Brooklyn, visitare Brooklyn Heights e Dumbo

Il ponte di Brooklyn è un’attrazione che non ha bisogno di troppe presentazioni, vero? Si tratta probabilmente del ponte sospeso più conosciuto al mondo, nonché il più lungo all’epoca della sua costruzione, avvenuta nel 1883.

New York luoghi di interesse ponte brooklyn

Se vuoi ammirare lo skyline di New York in tutta la sua bellezza, questo è sicuramente il modo migliore per farlo… magari al tramonto! Ti consiglio di partire da Clark Street e dirigerti a piedi verso il quartiere di Brooklyn Heights, per poi arrivare fino a DUMBO. No, non si tratta del famoso elefantino volante, ma di un acronimo che significa Down Under the Manhattan Bridge Overpass.

Durante il percorso potrai godere di viste mozzafiato su una delle zone più esclusive di tutta la città, che si distingue per la sua eleganza e per la presenza di alcuni edifici storici come l’Hotel St. George. La passeggiata è lunga circa 5 km e non presenta particolari difficoltà. Se pensi che per te sia troppo, puoi anche pensare di noleggiare una bici e percorrere il ponte su due ruote.

Battery Park; partenze per la Statua della Libertà ed Ellis Island

Battery Park è un meraviglioso parco di Manhattan che si estende per circa 10 ettari, e costituisce un’oasi di tranquillità amatissima dai newyorkesi. Sapevi che i primi immigrati approdarono proprio qui, nelle vicinanze di questo splendido spazio verde? A testimoniarlo ci sono numerose statue dedicate ai mestieri più diffusi del passato.

Da qui partono inoltre i traghetti per Ellis Island e per la Statua della Libertà, che puoi visitare grazie a questo tour in italiano. La maggior parte dei turisti tende a non considerare Battery Park come una meta vera e propria, ma piuttosto come una tappa di passaggio verso Ellis Island e le altre attrazioni.

New York cosa vedere statua liberta

Fossi in te, però, mi prenderei almeno un’oretta di tempo per esplorare il parco in tutta la sua bellezza, o magari per rilassarmi un attimo dopo aver visitato la Statua della Libertà. Ti assicuro che ne vale la pena 🙂

Statua della Libertà e traghetto gratuito per Staten Island

Hai poco tempo a disposizione durante il tuo viaggio a New York e non vuoi sprecarlo per vedere da vicino la Statua della Libertà? Sappi che esiste una soluzione alternativa e gratuita per dare una sbirciatina al monumento da lontano.

Ti basterà salire a bordo dello Staten Island Ferry, una storica imbarcazione che nel giro di 25 minuti ti darà la possibilità di ammirare tutta Lower Manhattan ed Ellis Island da un punto di vista privilegiato. Si parte dal Whitehall Terminal di Manhattan (di fianco a Battery Park), raggiungibile sia con l’autobus che con la metropolitana. Non male come escamotage, vero?

New York City, Wall Street e Financial District

Ecco il cuore pulsante della finanza cittadina (e mondiale). La celebre borsa americana si trova al civico 11 della famigerata Wall Street. Una visita al quartiere è d’obbligo, magari durante l’apertura della New York Stock Exchange – ovvero dal lunedì al venerdì, dalle 09.30 alle 16.00.

Di giorno l’atmosfera al Financial District è animata e frenetica, mentre di sera l’intero quartiere si svuota e diventa improvvisamente tranquillo e silenzioso. Se preferisci avere più tempo a disposizione per visitare il tutto con calma, magari evitando di sgomitare tra la folla, ti suggerisco di fare una capatina a Wall Street durante i weekend.

New York Manhattan

Se però vuoi sentirti al centro dell’azione, e magari riuscire a cogliere un po’ di quello spirito competitivo che si respira al Financial District, pianifica la tua visita a questa zona di New York durante la settimana. Puoi anche partecipare a diversi tour organizzati per scoprire i misteri e il funzionamento del mondo della finanza; dai un’occhiata ad esempio a questo tour gratuito per le vie di Manhattan, ma ricordati di prenotare il tuo posto con anticipo… è uno dei più richiesti!

High Line e quartieri limitrofi: Chinatown, Greenwich Village, Meatpacking District, SoHo, Tribeca e Little Italy

Una cosa da vedere a New York, che non puoi assolutamente perderti, è la visita alla vecchia ferrovia chiamata High Line. Costruita nel lontano 1934 per trasportare merci nella zona industriale della città, rimase attiva fino al 1980, anno in cui si decise di chiuderla per via del crescente traffico su strada.

Oggi la High Line è diventata una sorta di parco sopraelevato, una passeggiata lunga 2,33 km circondata da arbusti, piante e panchine su cui fermarsi ad ammirare la skyline circostante.

high line visitare new york stati uniti

Il percorso si snoda attraverso diversi quartieri, tra cui il Meatpacking District. Nome curioso, vero? Deriva dal fatto che qui si trovava la maggior parte degli stabilimenti di confezionamento della carne, dismessi solo poco tempo fa.

La zona è stata completamente riqualificata e oggi ha la fama di essere uno dei quartieri più trendy e costosi tra quelli da vedere a New York. Non è raro imbattersi in qualche celebrità mentre si passeggia tranquillamente per il District!

Nelle vicinanze della High Line ci sono altri famosi quartieri che vale sicuramente la pena visitare a New York; Chinatown, Soho, Little Italy e Tribeca sono tutti raggiungibili a piedi in meno di mezz’ora.

World Trade Center (ex Ground Zero): 9/11 Memorial e Freedom Tower

Non si può nominare New York senza pensare al fatidico 11 settembre 2001. Sono passati diversi anni dal momento in cui quella terribile tragedia colpì la città (e il mondo intero), ma i newyorkesi sono riusciti a rialzare la testa e risorgere dalle proprie ceneri.

A testimoniarlo ci pensa la Freedom Tower o One World Trade Center, l’edificio che ha preso il posto delle Torri Gemelle crollate nel 2001. Insieme all’Empire State Building e al Top of the Rock, costituisce oggi uno dei tre osservatori da cui è possibile vedere New York in tutta la sua bellezza, dall’alto.

Cosa fare a New York City

Si tratta infatti del grattacielo più alto di New York (misura 1776 piedi, numero che corrisponde all’anno della Dichiarazione d’Indipendenza americana). Se hai intenzione di visitarlo, ti consiglio vivamente di prenotare i biglietti in anticipo su questa pagina onde evitare code e sold out.

Il prezzo del ticket per entrare all’One World Observatory parte da circa 34€ e consente di accedere ai piani 100, 101 e 102 dell’osservatorio. L’edificio è visitabile dalle 9 di mattino fino alle 21-22, a seconda della stagione. Il momento migliore è certamente il tramonto, ma è anche il più affollato. Se non ami troppo stare in mezzo alla calca, considera l’ipotesi di visitare il One World Trade Center di mattina presto.

New York luoghi di interesse: Oculus di Santiago Calatrava

Ecco un altro dei tanti luoghi di interesse a New York legato alle vicende dell’11 settembre 2001. Il World Trade Center Transportation Hub, meglio conosciuto con il nome di Oculus, è il nuovo nodo di trasporto della città di Lower Manhattan. È opera del celebre architetto spagnolo Calatrava (per intenderci, quello che ha dato vita alla Città delle Arti e delle Scienze di Valencia).

Il monumento simboleggia una colomba bianca che viene liberata dalle mani di un bambino, metafora che indica la rinascita della città di New York dopo gli attacchi terroristici del 2001.

Non si tratta solo di un’opera d’arte, ma di un vero e proprio hub che collega 11 linee della metropolitana. È inoltre il principale punto d’accesso al World Trade Center e al 9/11 Memorial. Si può visitare dalle 10 fino alle 21, tutti i giorni della settimana.

Cosa fare a New York nella zona di Midtown Manhattan

È letteralmente impossibile visitare New York senza pianificare una visita alla celebre Times Square. La piazza più famosa del mondo è situata proprio nella zona di Midtown Manhattan, che si estende fino alla 59th Street nelle vicinanze di Central Park.

In questa zona potrai visitare alcune delle attrazioni più incredibili di New York, come l’Empire State Building e la Grand Central Terminal. Inutile dire che è il posto migliore in cui soggiornare, ma purtroppo è anche quello più costoso. Tutto dipende dal budget che hai a disposizione.

Proseguiamo il tour delle cose da vedere a New York proprio da qui, dal centro di Manhattan. Sei pronto?

Union Square e Flatiron Building

La storia di Union Square è indissolubilmente legata alle manifestazioni politiche del passato. Le proteste degli attivisti per i diritti civili, delle donne e contro la guerra sono andate in scena proprio qui, in questa piazza situata nel centro di Manhattan.

Nel tempo, le battaglie politiche e sociali hanno lasciato il posto a decine di ristoranti, librerie e attività commerciali di ogni genere, che hanno alleggerito l’atmosfera della zona. Nell’aria si respira ancora una certa multietnicità che rende Union Square un posto unico nel suo genere.

A poca distanza dalla piazza sorge il Flatiron Bulding, un edificio dalla forma quantomeno bizzarra costruito e inaugurato nel 1902. La sua struttura triangolare ricorda proprio quella di un ferro da stiro – da qui il soprannome. Con i suoi 22 piani, il Flatiron Building si è aggiudicato il titolo di edificio più alto di New York per lungo tempo.

Flatiron cosa visitare a New York

Nessuno avrebbe scommesso sulla sua solidità all’epoca della costruzione, eppure il palazzo è ancora in piedi dopo più di 100 anni, e si è convertito in uno dei monumenti simbolo di New York. Se vuoi dargli un’occhiata di persona, devi recarti tra la 23th Street e Broadway.

Cosa visitare a New York: Times Square

Ecco un altro luogo che non ha bisogno di presentazioni. L’abbiamo vista in centinaia di film, e probabilmente abbiamo desiderato di trovarci in mezzo alla folla durante il Capodanno più pazzesco del mondo. Sto parlando di Times Square, naturalmente!

Cuore pulsante di New York, da qui passano ogni giorno migliaia di turisti col naso all’insù e centinaia di residenti che vanno troppo di fretta, indaffarati come sono tra mille e una commissione.

Times Square

Qui troverai locali, ristoranti e teatri storici che spuntano a ogni angolo di Broadway, situata nelle immediate vicinanze. Quale occasione migliore di assistere a uno dei celebri musical conosciuti in tutto il mondo?

Empire State Building e Rockefeller Center

Tra i grattacieli che spiccano sulla skyline di New York, ci sono anche l’Empire State Building e il Rockfeller Center. Entrambi offrono la possibilità di ammirare la città dall’alto e, proprio per questo, sono aperti 365 giorni l’anno.

Per salire sull’Empire State Building occorre pagare un biglietto, il cui costo varia in base al tipo di esperienza che si desidera fare. Per maggiori informazioni, e per acquistare l’ingresso in anticipo evitando le lunghe file, ti consiglio di dare un’occhiata a questo sito web dove potrai trovare tutti i dettagli sui biglietti.

Sappi che con il New York CityPASS hai diritto ad accedere al grattacielo per due volte nello stesso giorno, una al mattino e l’altra alla sera.

Empire State Building grattacieli

E che dire del Rockefeller Center? Quando penso a questo edificio, mi viene subito in mente la scena finale di “Mamma ho riperso l’aereo”: Kevin ritrova la madre proprio di fronte alla pista di pattinaggio su ghiaccio situata di fronte al grattacielo.

In fondo, lui voleva solo ammirare il celebre albero di Natale alto ben 25 metri che ogni anno viene piazzato proprio all’ingresso del Rockefeller Center durante il mese di dicembre. Scommetto che anche tu non desideri altro, vero? 🙂

Cose da fare a New York, shopping sulla 5th Avenue

Gucci, Dior, Prada, Tiffany&Co, Cartier e Fendi. Questi sono solo alcuni dei marchi di lusso che è possibile incontrare nelle boutique disseminate lungo tutta la 5° Strada. Si tratta di una passeggiata lunga circa 10 chilometri, che parte da Washington Square Park per arrivare fino a Midtown Manhattan.

È la via dello shopping per eccellenza, anche se in alcuni punti non è adatta a tutte le tasche. Qui è il lusso a farla da padrone, è l’alta moda che impone le sue regole. Probabilmente non è una tappa che interessa a tutti, ma occorre comunque passare di qui per recarsi ad alcune delle attrazioni più famose della zona: la New York Public Library ad esempio, oppure il MoMA e la cattedrale di St. Patrick.

Grand Central Terminal, la stazione di New York

Costruita nel lontano 1913, la stazione si trova all’interno di un edificio in stile Beaux-Art all’incrocio fra la 42th Street e Park Avenue. Ormai non è più solo una semplice stazione ferroviaria, ma un vero e proprio centro commerciale che conta 500.000 visitatori al giorno. C’è persino un mercato, il Grand Central Market, dove è possibile assaggiare alcune specialità gastronomiche preparate direttamente dai venditori.

Grand Central Terminal stazione treni ny

Simbolo della stazione è il celebre orologio d’opale a quattro facce, protagonista di mille scatti in bianco e nero, che ancora oggi campeggia fiero al centro della sala. La Grand Central Station è il terminal ferroviario più grande al mondo, ed è dotato di ben 44 banchine e 67 binari sotterranei.

Visitare New York: il MoMA (Museum of Modern Art)

Sei un appassionato di arte moderna? Allora devi per forza includere la visita al MoMA tra le cose da fare a New York. Qui potrai ammirare capolavori dell’epoca contemporanea, ad esempio la Notte Stellata di Van Gogh o la Madonna di Munch, opere che hanno lasciato un segno indelebile nella stori dell’arte moderna. L’ingresso costa $ 25,00 e si può acquistare qui prima di partire per il tuo viaggio ed evitare così le lunghe file del museo.

Bryant Park

Situato nei pressi nella New York Public Library, questo parco è spesso preso d’assalto dai numerosi studenti che frequentano la biblioteca durante tutto l’anno. È uno dei luoghi di interesse di New York preferiti dai newyorkesi per trascorrere qualche ora all’aria aperta, soprattutto durante la stagione estiva: c’è chi prende parte ai picnic di famiglia, persone che fanno jogging lungo le vie del parco oppure chi legge un libro comodamente seduto sulle panchine.

Bryant Park Viaggio a New York

Da giugno ad agosto è anche possibile assistere a proiezioni di film all’aperto, proprio all’interno del parco. Basta portarsi un telo, dei popcorn e godersi il film in compagnia di decine di persone con cui scambiare due chiacchiere – al termine della proiezione, s’intende!

Nel periodo natalizio invece, il parco si trasforma in una sorta di Winter Village, un mercatino tutto dedicato al Natale. C’è anche una pista di pattinaggio su ghiaccio a disposizione di grandi e piccini!

La Cattedrale di St. Patrick

La chiesa è dedicata a San Patrizio, patrono d’Irlanda e dei primi immigrati che giunsero a New York ormai molti secoli fa. Si trova nelle vicinanze della 5th Avenue, precisamente tra la 50esima e 51esima strada.

L’edificio è realizzato in stile neogotico, ed è ornato da guglie appuntite che rendono la sua silhouette unica e inconfondibile. Da qui sono passati diversi personaggi famosi: Liza Minelli ha celebrato uno dei suoi matrimoni in questa cattedrale, mentre Joe Di Maggio ha dato il suo ultimo saluto a questa terra dalla navata centrale della chiesa, durante il suo funerale.

Viaggio a New York: Uptown Manhattan

Siamo quasi arrivati alla fine del nostro itinerario di viaggio a New York, ed è ora di addentrarsi nella zona di Uptown Manhattan per concludere in bellezza. Le attrazioni più conosciute di quest’area sono senza dubbio il magico Central Park e il Guggenheim, entrambi situati a poca distanza l’uno dall’altro.

Attorno al parco ci sono due delle zone più esclusive di tutta New York: l’Upper West Side e l’Upper East Side. Vivere da queste parti è incredibilmente costoso, perciò non ti stupire troppo degli elevati prezzi di hotel e affini.

Central Park

In cima alla mia personale lista di cosa vedere a New York, c’è senza dubbio Central Park. È il polmone verde della città, un’enorme oasi di tranquillità nel cuore della Grande Mela. Appena varcherai la soglia d’entrata, ti sembrerà di essere finito in un mondo parallelo, lontano dal caos del traffico e delle strade affollate.

Si estende dalla 59esima fino alla 110esima strada, e ricopre un’area pari a 3,41 chilometri quadrati. Il parco è composto da alberi giganteschi, prati verdissimi, qualche lago e numerosissime statue dedicate a svariati personaggi della storia americana. C’è persino una statua intitolata a Balto, il celebre cane da slitta che salvò un’intero villaggio dell’Alaska da un’epidemia di difterite.

Central Park mappa New York

Sapevi che Central Park compare in centinaia di film e serie tv girati a New York? Da Mamma ho riperso l’aereo a CSI, passando per Love Story e Madagascar (Alex e Marty, i protagonisti del film d’animazione, vivono proprio allo zoo di Central Park).

E poi le carrozze, gli scoiattoli, le piste di pattinaggio su ghiaccio, i caroselli e le gite in barca su lago. Insomma, non puoi proprio esimerti dal visitare Central Park almeno una volta nella vita!

Musei di New York: MET (Metropolitan Museum), Museo di Storia Naturale e Guggenheim

Come ti accennavo, a poca distanza da Central Park si trovano alcuni dei musei più interessanti della Grande Mela.

Iniziamo dal Guggenheim, che oltre a ospitare centinaia di capolavori dell’arte contemporanea (Chagall, Picasso, Mondrian, Kandinskij e molti altri), è esso stesso un’opera d’arte. Progettato da Frank Lloyd Wright in persona, ha la forma di una piramide a gradini rovesciata – un chiaro riferimento alla Torre di Babele.

Al MET – Metropolitan Museum of Art, invece, troverai un’incredibile collezione di opere d’arte provenienti da tutto il mondo: Europa, Cina, Africa e persino Estremo Oriente. Potrai ammirare i celebri dipinti di Raffaello, Botticelli e Goya, oltre che curiosare fra le decine di esposizioni temporanee che il museo ospita continuamente.

E che dire del Museo di Storia Naturale o American Museum of Natural History? È proprio qui che Ben Stiller ha iniziato la sua carriera di custode ne “Una notte al museo”, un’avventura durata per tre film diversi. Fossi in te, ci andrei solo per questo 🙂

Mappa New York

Hai segnato tutti i luoghi di interesse della Grande Mela? Bene, ora puoi visualizzare sulla mappa di New York il luogo esatto di ogni attrazione, museo, via e parchi menzionati in precedenza. Organizza il tuo itinerario in base al tempo a tua disposizione e alle cose che più desideri vedere.

Se hai intenzione di visitare svariati musei durante il tuo viaggio a New York, ti suggerisco di acquistare un ticket speciale come il New York City Pass o Explorer Pass, che ti garantiranno accesso prioritario a gran parte della attrazioni in città.

Siamo arrivati alla fine della guida su cosa vedere a New York, Stati Uniti, nel giro di 3, 4, 5 o più giorni 🙂 Come vedi, ci sono tantissimi posti che vale la pena visitare, e se non avrai il tempo sufficiente per vederli tutti, potrai decidere tra quelli più significativi grazie ai miei consigli. Spero di averti aiutato a fare un minimo di selezione, ma se dovessi avere ancora altra domande non esitare a scrivermi nei commenti.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *