Cosa vedere a Malta: 45 luoghi da non perdere (con mappa)

  • 13
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
    14
    Shares

Cosa fare e cosa vedere a Malta? I 45 luoghi da non perdere e le principali località da visitare sull’isola; sono stato qualche tempo fa a Malta, un vero e proprio gioiello in mezzo al Mediterraneo, e ne approfitto oggi per scrivere di questa destinazione che mi ha sorpreso in positivo.

Se sei finito su questa pagina, sicuramente stai prendendo in considerazione l’idea di visitare l’isola di Malta. Magari hai già prenotato il tuo viaggio, però non hai la minima idea di cosa fare o vedere una volta giunto sul posto. Ho indovinato?

Cosa vedere a Malta

Beh, non ti preoccupare! In questo articolo troverai idee e suggerimenti sulle principali attrazioni e luoghi di interesse a Malta da vedere in 3, 4, 5 o più giorni. Spero che i miei consigli ti aiutino a pianificare un itinerario su misura per te, un percorso che ti dia la possibilità di esplorare l’isola come merita. Sei pronto a prendere appunti?

Visitare Malta; come arrivare e dove si trova?

L’isola di Malta si trova a sud della Sicilia, l’euro è la moneta ufficiale e tutti parlano inglese, anche se la lingua ufficiale è il maltese, un misto tra arabo e italiano.

Si tratta di uno dei posti più popolari tra i turisti europei, grazie alle molteplici opportunità di svago, che fanno di questa destinazione un mix tra cultura, avventura, festa ma anche relax.

Ci sono moltissimi voli dall’Italia per raggiungere Malta durante tutto l’anno e non sarà difficile trovare biglietti aerei a meno di 50€ A/R dai seguenti aeroporti italiani: Trapani, Orio al Serio, Pisa, Bari, Bologna, Torino e Venezia.

L’unico aeroporto internazionale di Malta è situato a circa 15 km dalla capitale Valletta e ci sono bus locali, bus Terravision transfer privati, shuttle e taxi a disposizione per raggiungere le principali località dell’isola. Per cercare tutti i voli più economici puoi usare Skyscanner oppure leggere i miei consigli per trovare voli low cost.

Isola di Malta: un po’ di storia

Nel corso dei secoli questo isolotto in mezzo al Mediterraneo ha subìto la dominazione di svariati popoli: in principio furono i Fenici, Greci e Cartaginesi, poi arrivarono i Romani e per finire Arabi, Francesi e Inglesi.

Questo significa che sull’isola di Malta troverai una contaminazione di culture e stili architettonici differenti che, nel tempo, si sono fusi per dare vita ad un’atmosfera unica. Ti imbatterai quindi in monumenti neoclassici, chiese barocche e palazzi arabeggianti dalle tinte ocra, il tutto semplicemente girovagando tra i vicoli della capitale e di altre cittadine del luogo.

Sapevi che l’isola di Malta è lo stato più piccolo appartenente all’Unione Europea? Nonostante le sue dimensioni ridotte, è uno dei paesi più densamente popolati al mondo: 315,6 km² per 493.559 abitanti (dati risalenti al 2019). Te ne accorgerai dalla quantità di gente che vedrai riversarsi sulle strade a tutte le ore del giorno e della notte, soprattutto in estate 🙂

Le lingue ufficiali che si parlano da queste parti sono due: il maltese e l’inglese. Non ti preoccupare se non le conosci, l’italiano è piuttosto diffuso tra la popolazione, visto che fino al 1934 faceva parte degli idiomi ufficiali. Vedrai che non avrai nessun problema a comunicare con ristoratori, negozianti o albergatori!

Quando andare a Malta?

Se ti stai chiedendo qual è il periodo migliore per visitare Malta, la risposta è da maggio a settembre. Tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate le temperature iniziano ad alzarsi, cosa che ti consentirà di farti tutte le nuotate che vorrai. Inoltre, fino a giugno i prezzi di voli e hotel sono abbastanza contenuti, perciò ti consiglio di approfittarne 🙂

Il clima è comunque piacevole durante tutto l’anno, specialmente da aprile a novembre, ma durante l’estate può raggiungere anche 35° – 40° ed è perfetto se vuoi abbronzarti sdraiato in una delle bellissime spiagge maltesi.

Per approfondire, leggi anche la guida alle previsioni meteo di Malta.

Cosa fare e cosa vedere a Malta in 3, 4, 5 o più giorni

Forse non lo sai, ma l’isola di Malta possiede ben tre siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel corso degli ultimi anni. Mi riferisco alla capitale, La Valletta, all’Ipogeo di Hal Saflieni e ai Templi dei Ggantija situati sull’isola di Gozo.

Questi tre siti finiscono dritti nella lista di cosa vedere a Malta, ma non sono gli unici. Nonostante le sue dimensioni ridotte, l’isola è ricca di attrazioni e panorami mozzafiato tutti da scoprire.

Nei prossimi paragrafi ti parlerò di quelli che, a mio parere, sono i luoghi di interesse che non puoi assolutamente perderti durante il tuo viaggio a Malta. Vediamoli uno per uno!

La Valletta, capitale dell’isola

Dichiarata Patrimonio dell’Umanità nel 1980, La Valletta è una splendida cittadina di circa 5.700 abitanti che si affaccia sul mare protetta dalle sue alte mura. Sono due gli elementi che colpiscono subito l’attenzione del visitatore che mette piede nella capitale maltese per la prima volta: quel tipico colore ocra che si estende per l’intera città e l’architettura barocca che caratterizza i suoi edifici.

la valletta capitale malta cosa vedere

A La Valletta ci sono circa 300 monumenti: storia, arte e tradizione non mancano di certo, quello che forse scarseggia è il tempo per visitare tutto! Se hai pochi giorni a disposizione ti consiglio di concentrarti sui must-see e di dedicare loro il tempo necessario, in modo da evitare di correre su e giù per tutta Malta come un pazzo per cercare di vedere tutto quanto. Sai come si dice, no? Pochi ma buoni 🙂

Ti suggerisco di iniziare il tour di La Valletta dalla Concattedrale di San Giovanni, ovvero da quella che gli esperti definiscono come una delle più belle chiese barocche del mondo intero. Il celebre pittore napoletano Mattia Preti decorò le pareti e la volta della cattedrale con i suoi affreschi, ma non fu l’unico artista italiano a dare il suo contributo.

Il Caravaggio trovò rifugio a Malta nel 1607 dopo essere fuggito dall’Italia per cercare di evitare una condanna a morte per omicidio. Durante il suo soggiorno sull’isola dipinse due delle sue opere più famose, La Decollazione di San Giovanni Battista e San Girolamo Scrivente, che potrai ammirare proprio all’interno della concattedrale. Un ottimo motivo per visitarla, vero?

Il tour prosegue con la visita ai Barrakka Gardens, ovvero i giardini costruiti appositamente per i Cavalieri di San Giovanni. I soldati utilizzavano questi spazi per riposarsi fra una battaglia e l’altra, ma dopo l’occupazione francese del 1800 i giardini vennero aperti al pubblico.

Il parco si estende su due livelli, i Lower e gli Upper Barrakka Gardens. Dal bastione su cui si trovano è possibile ammirare il panorama sulle Tre Città e sul porto della capitale, il luogo ideale per scattare qualche foto memorabile.

Proprio sotto ai Barrakka Gardens c’è la Saluting Battery, una piattaforma cerimoniale da cui ancora oggi vengono sparati dei colpi di cannone a salve (tutti i giorni, alle 12:00 e alle 16:00). L’orario delle visite va dalle 10:00 alle 17:00 e il biglietto d’ingresso costa 2€ per gli adulti, mentre è gratis per bambini e ragazzi minori di 16 anni.

Dopo aver esplorato per bene i giardini Barrakka puoi dirigerti verso il Grandmaster’s Palace, storica sede dei Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni. Oggi il palazzo è sede del Parlamento maltese e dimora del Presidente della Repubblica, ma il motivo principale per cui ti consiglio di visitare questo edificio è l’incredibile sala dell’armeria: lì dentro troverai più di 5.000 armature e armi appartenute sia ai Grandi Maestri dell’Ordine che agli invasori ottomani.

Il palazzo è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 16:30 e il biglietto d’ingresso costa 10€ (mentre per studenti e anziani il costo si riduce a 7,50€). Senza dubbio una delle tante cose da vedere a Malta.

Come dici, hai bisogno di una pausa? D’accordo, allora prendi un caffè in St. George Square 🙂 La piazza è situata proprio al centro della città e spesso si trasforma nel palcoscenico di manifestazioni o spettacoli itineranti. Tra gli edifici che si affacciano su St. George Square si trova il palazzo della Main Guard (originariamente chiamato Guardia della Piazza), proprio di fronte al Grandmaster’s Palace.

Una volta finito di sorseggiare il tuo caffè puoi raggiungere il complesso del City Gate, un progetto scaturito dalla geniale mente di Renzo Piano. Il disegno del celebre architetto italiano, concepito e realizzato tra il 2011 e il 2014, comprendeva anche la costruzione del Nuovo Parlamento e la riqualificazione del Teatro dell’Opera della capitale (andato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale).

Entrambi gli edifici si trovano nelle vicinanze della porta d’ingresso alla città (denominata City Gate, per l’appunto), quindi potrai visitarli durante il tuo viaggio a Malta tutti in un colpo solo.

Ok, è il momento di lasciarsi alle spalle il City Gate per dirigersi verso il Forte Sant’Elmo, un posto di guardia costruito nel 1522 e situato tra il porto di Marsamxett e il Grand Harbour. Oggi la fortezza è sede del National War Museum, luogo in cui sono stati raccolti reperti e testimonianze risalenti alle due Guerre Mondiali.

Se sei un appassionato di storia, di sicuro non puoi perderti la visita al Forte! Il museo si può visitare tutti i giorni della settimana dalle 09:00 alle 17:00; il biglietto d’ingresso costa 6€ per gli adulti e 3€ per studenti e anziani.

Qual è il modo migliore per concludere questo breve tour alla scoperta delle principali attrazioni di La Valletta? Fare una bella passeggiata sul lungomare, naturalmente! Le facciate colorate dei vecchi magazzini (che un tempo servivano per stipare le merci scaricate dalle navi) oggi spiccano fra le decine di bar e ristorantini tipici che costellano la marina.

Ti consiglio di venire da queste parti la sera, magari per sorseggiare un drink e ammirare il tramonto sul mare in compagnia di altri viaggiatori.

Le Tre Città: Birgu (Vittoriosa), Bormla (Cospicua) e L-Isla (Senglea)

Queste tre minuscole cittadine si trovano proprio di fronte alla capitale maltese, praticamente dall’altro lato del Golfo di Grand Harbour. Arrivarci è facilissimo: basta prendere il traghetto operato dalla compagnia Valletta Ferry Service che parte dal molo dei Barrakka Gardens ogni 30 minuti circa, per la modifica cifra di 2,80€ A/R.

In alternativa puoi prendere anche un bus (numeri 1, 2, 3 o 4) da La Valletta.

Le origini delle Tre Città sono antichissime, risalgono addirittura al tempo dei Fenici. Inizialmente erano dei semplici villaggi abitati dai pescatori locali, ma con l’avvento dei Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni vennero convertite in fortificazioni a protezione dell’isola (che presero il nome di Linea della Cottonera, in onore del Gran Maestro Nicolas Cotoner).

In quel periodo, Birgu diventò la nuova capitale maltese (al posto di Mdina). È proprio qui che ancora oggi si trova la maggior parte dei luoghi di interesse di Malta e delle Tre Città: potrai visitare il Museo Marittimo e il Palazzo dell’Inquisizione, oppure fare una splendida passeggiata nel quartiere medievale e terminare la giornata con un bell’aperitivo in uno dei bar del porto turistico.

Se capiterai da queste parti nel mese di ottobre, ti consiglio di non perderti il Birgufest. Si tratta di uno degli eventi più importanti da vedere a Malta, una festa d’autunno che vuole rendere omaggio alla cultura, storia e tradizioni locali.

I vicoli di Birgu vengono illuminati da centinaia di candele per tutta la durata del festival, i musei rimangono aperti fino a tarda notte mentre le rievocazioni storiche animano l’intero borgo durante il giorno.

Cospicua è invece la più piccola delle Tre Città, mentre Senglea ospita i lussureggianti Giardini Guardjola — da cui si può godere di una vista fantastica sul porto e sul resto della città. L’intera area è talmente piccola che si può visitare nel giro di un solo giorno e, personalmente, credo che ne valga davvero la pena. Non dimenticare di inserire le Tre Città nel tuo itinerario di viaggio a Malta!

Sliema, la capitale del divertimento maltese

Situata sulla costa orientale dell’isola, la città di Sliema è senza dubbio una delle destinazioni maltesi più conosciute. Ma cos’è che rende questa piccola cittadina così famosa in tutto il mondo?

Gran parte del merito è dell’intensa movida che si può vivere da queste parti: ci sono decine di discoteche, club e bar aperti fino alle prime luci dell’alba in grado di soddisfare anche i festaioli più esigenti. La maggior parte dei locali si concentra sulla Strand, una passeggiata fronte mare al confine tra Sliema e Gzira.

Da qui partono anche le party boat dirette all’isola di Comino, di cui puoi trovare maggiori informazioni a questo link.

Malta luoghi di interesse Sliema

Sliema è il posto perfetto per chi ama la vita notturna, specialmente durante la stagione estiva. L’età media dei turisti che si possono trovare da queste parti è più alta rispetto a quella di St. Julian’s e Paceville, dove incontrerai prevalentemente teenagers.

In generale, Sliema è una delle località più turistiche di Malta. La città è piena di hotel e alloggi per tutte le tasche, ristoranti e negozi.

St. Julian’s e Paceville

A soli 3 km di distanza da Sliema sorge l’altro cuore pulsante della vita notturna maltese. Sto parlando di St. Julian’s e del suo quartiere Paceville, un punto di riferimento per tutti gli amanti di club e discoteche.

Come ti accennavo, l’età media dei turisti che frequentano questa zona è decisamente più bassa rispetto al resto dell’isola. Alcune aree della città, ad esempio Spinola Bay, sono più adatte a chi viaggia in coppia perché piene di ristorantini e locali intimi, mentre Paceville è senz’altro la meta ideale per i ventenni in cerca di divertimento.

Ipogeo di Hal Saflieni

Ecco un’attrazione che dovrebbe finire in cima alla lista di cosa vedere a Malta. L’ipogeo di Hal Saflieni è un sepolcro antichissimo che risale al 4.000 a. C., situato a pochi chilometri dalla capitale maltese La Valletta (precisamente nella cittadina di Paola).

Il suo stato di conservazione è impressionante, al suo interno si possono addirittura ammirare alcune pitture rupestri in ocra rossa risalenti all’epoca della sua costruzione. L’ipogeo si sviluppa su tre livelli ed è costituito da svariate camere sotterranee collegate tra loro grazie a stretti corridoi scavati nella roccia.

Come avrai intuito, si tratta di un tempio sotterraneo pressoché unico al mondo. Per questo occorre prenotare il biglietto d’ingresso con largo anticipo, altrimenti superare la coda sarà impossibile. Inoltre, devi sapere che vengono ammesse solo 80 persone al giorno all’interno del sepolcro per questioni di sicurezza.

Ti consiglio perciò di visitare questa pagina e prenotare il tuo biglietto almeno un mese e mezzo prima del tuo arrivo, in modo da essere certo di poter entrare. Il prezzo è di 35€ per gli adulti e 15€ per i bambini. Il sito è aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00.

Tempio di Menaidra e tempio di Ħaġar Qim

Continua il tour archeologico delle attrazioni di Malta passando per questi due templi risalenti al 3.600 a.C. Si trovano a 2 km da Qrendi, un piccolo comune situato nella parte sud-ovest dell’isola.

Il Tempio di Menaidra è il più antico edificio costruito a secco, ovvero senza l’ausilio di malta o composti similari. Esisteva già da millenni prima della costruzione delle Piramidi o di Stonehenge, e venne finalmente dichiarato Patrimonio UNESCO nel 1992.

Ancora non è chiaro lo scopo per cui questi due edifici vennero costruiti, ma è certo che gli antichi li realizzarono seguendo gli allineamenti astronomici tipici degli equinozi (primavera e autunno). Alcune delle pietre impiegate nella costruzione pesano anche 20 tonnellate, perciò viene spontaneo domandarsi come popolazioni così primitive possano aver realizzato un’opera del genere.

In estate i templi sono aperti al pubblico dalle 09:00 alle 18:00, mentre in inverno la chiusura è prevista per le 17:00. Il costo del biglietto è di 10€ per gli adulti (esistono svariate riduzioni per bambini, studenti e anziani).

Blue Grotto (La Grotta Azzurra), una meraviglia della natura

Non credo servano troppe parole per descrivere la maestosità e la bellezza del Blue Grotto, una delle formazioni rocciose a picco sul mare più belle del mondo. In realtà il sito fa parte di un complesso più ampio di grotte marine situate nella parte sud-ovest dell’isola.

Se le condizioni meteo lo permettono, potrai saltare a bordo di una delle numerose imbarcazioni che ogni giorno partono da Zurrieq alla volta della Grotta Blu (al costo di 8€ a testa). La gita dura una ventina di minuti e ti consentirà di raggiungere l’interno della grotta via mare: un’esperienza indimenticabile!

In alternativa ci sono anche dei bus che partono da La Valletta ogni 15/20 minuti circa, i numeri sono 71, 73 e 74. Scendi alla fermata Grotto e cammina per circa 100 metri per raggiungere la tua destinazione finale.

Mdina, l’antica capitale, e Rabat

Mdina è una delle cose da vedere assolutamente a Malta; la città è costruita sul punto più alto dell’isola e attualmente conta meno di 300 abitanti al suo interno.

Forse è per questo che è stata soprannominata The Silent City! Questo piccolo borgo medievale ha un fascino indiscutibile, motivo per cui attira ancora oggi migliaia di turisti ogni anno.

Basta passeggiare per i vicoli del centro per cogliere l’essenza di Mdina, la prima capitale di Malta. Gli edifici color ocra vengono esaltati dal verde degli alberi e dei prati che circondano la città, mentre le buganvillee porpora incorniciano le facciate delle case tradizionali.

Isola di Malta Turismo Mdina

Se capiterai da queste parti, assicurati di non mancare la visita ai musei sotterranei, i Mdina Dungeons, e al Palazzo Falson, uno degli edifici meglio conservati dell’intera città. La straordinaria bellezza della sua architettura ti conquisterà!

Poco lontano da Mdina puoi raggiungere Rabat, altro piccolo gioiello dell’isola di Malta, dove perderti per le stradine e ammirare alcuni edifici di importanza storica come la la Chiesa di San Paolo e le catacombe di San Paolo.

Villaggio dei pescatori di Marsaxlokk

Questa chicca non può di certo mancare nella tua lista di cosa vedere a Malta durante una breve vacanza di 3, 4, 5 o più giornate. Marsaxlokk è famosa per il mercato del pesce che si svolge ogni domenica, un appuntamento imperdibile per la maggior parte dei maltesi.

Il villaggio è ricco di ristorantini e locali in riva al mare, dove potrai gustare un ottimo pranzo a base di pesce appena pescato. Come dici, non sei un amante dei frutti di mare? Poco importa, perché Marsaxlokk è talmente pittoresca che vale una visita — a prescindere dalle preferenze culinarie di ognuno!

Popeye Village

Forse non lo sai, ma Malta è conosciuta tra gli addetti ai lavori per aver fatto da set ad alcuni dei più celebri film degli ultimi anni. Da World War Z a Troy, da Il Gladiatore alla serie più vista di tutti i tempi, ovvero Game of Thrones.

Nel 1980 l’isola venne scelta come set cinematografico di Popeye, il film che vedeva Robin Williams nella parte del forzuto protagonista. Ecco perché venne costruito un intero villaggio fatto di edifici in legno situati nella baia di Anchor, nella parte nord-occidentale di Malta.

Oggi il Popeye Village è aperto al pubblico e attira ogni anno migliaia di famiglie desiderose di assistere a spettacoli dal vivo a tema Braccio di Ferro. Tappa consigliata per chi ha dei bambini piccoli, si divertiranno un mondo!

Durante l’estate il biglietto d’ingresso costa 16€ per gli adulti e 12,50€ per i bambini.

Bugibba, St. Paul Bay e Qawra

Queste tre cittadine rientrano nella categorie delle mete più gettonate da visitare a Malta. Il perché è presto detto: da queste parti gli hotel sono decisamente più economici rispetto a La Valletta, Sliema o St. Julian’s. Inoltre, da qui è più semplice raggiungere le principali spiagge sabbiose dell’isola.

Bugibba è celebre per la sua vita notturna che non ha nulla da invidiare a quella di St. Julian’s, anche se non è raro incrociare giovani coppie o famiglie che trascorrono le loro vacanza in questa parte dell’isola. Se hai un budget ridotto a disposizione, forse ti conviene cercare un alloggio in una di queste tre località.

Isola di Gozo

Non puoi fare una vacanza o viaggio a Malta senza visitare l’isola di Gozo almeno una volta, sarebbe un vero peccato! Le spiagge e il mare che si vedono da queste parti sono davvero incredibili: ti imbatterai in una serie di scenari da cartolina che mai avresti pensato potessero esistere sul serio, te l’assicuro!

Uno di questi era l’Azure Window, un arco naturale scavato nella roccia che purtroppo è collassato nel 2017 a causa di una fortissima mareggiata. Perché te ne parlo? Perché la baia di Dwejra vale sicuramente una visita, magari per immergersi nel celebre Blue Hole.

Gozo non è solo acque cristalline e sole che splende tutto l’anno, è anche il luogo che ospita la Cittadella e i Templi dei Ggantija. La prima è una fortificazione medievale che si trova a 150 metri sopra il livello del mare, che è visitabile ancora oggi in tutto il suo splendore.

I Templi dei Ggantija invece fanno parte del Patrimonio UNESCO e sono costituiti da una serie di strutture in pietra risalenti al Neolitico. Si possono visitare tutti i giorni della settimana dalle 09:00 alle 18:00 in estate e dalle 09:00 alle 17:00 in inverno. Il costo del biglietto è di 10€ per gli adulti; maggiori informazioni qui.

Isola di Comino

Quando penso ad acque turchesi, spettacolari formazioni rocciose e piccole calette nascoste qua e là, mi viene subito in mente l’isola di Comino. Per arrivarci è sufficiente imbarcarsi al porto di Cirkewwa, situato nel nord di Malta, che si può raggiungere in bus fino a Marfa.

visitare malta isole gozo comino

L’isola è rimasta disabitata fino agli anni Sessanta, quando venne riabilitata come destinazione turistica. In estate è piuttosto affollata, motivo per cui ti consiglio di visitarla in primavera o in autunno. Non perderti la visita alla Blue Lagoon, la spiaggia più bella di tutta l’isola. Qui troverai anche qualche chiosco per rifocillarti e sopportare l’intensa cura estiva.

Malta cosa vedere? Mappa e itinerario di viaggio

In questa guida ai principali luoghi di interesse di Malta, ho elencato ben 45 località dell’isola che puoi visitare durante la tua vacanza, e ho cercato di raggruppare per zona tutte le cose da vedere.

Per organizzare al meglio il tuo itinerario di viaggio, che sia di pochi giorni o settimane, ti lascio questa dettagliata mappa di Malta da consultare e scaricare prima della partenza verso questa stupenda isola del Mediterraneo.

Dove dormire a Malta? Alloggi e hotel

Come avrai intuito leggendo il mio articolo, ci sono tantissime zone differenti a Malta e decidere dove alloggiare non è semplice, ci sono vari fattori da considerare tra cui il tuo budget e i tuoi interessi.

Se ami la vita notturna e sei in cerca di locali, bar e discoteche aperte fino alle prime ore del mattino, allora cerca il tuo hotel a St. Julian’s o Sliema. Se invece ti piace la cultura puoi decidere di prenotare una stanza nella capitale Valletta.

Effettua qui la tua ricerca di hotel economici e leggi i miei consigli per scovare offerte e sconti.

Bene, sei arrivato alla fine di questa guida su cosa fare e cosa vedere a Malta durante una breve vacanza. Spero di averti aiutato a organizzare il tuo itinerario, ma se dovessi avere ancora qualche dubbio scrivimi pure un commento e proverò ad aiutarti ulteriormente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *