Cosa fare e cosa vedere a Hong Kong | Viaggio low cost a Hong Kong

Shares

Hong Kong è una regione amministrativa speciale della Cina e una delle città più densamente popolate al mondo. Una metropoli che sognavo di vedere da tempo, come saprai amo le grandi città e Hong Kong esercitava un certo fascino nella mia testa. Così, dopo aver visitato Macao in un giorno ho preso il ferry per spostarmi a HK e fermarmi per 3 notti. In questo articolo voglio condividere alcuni consigli pratici su cosa fare e cosa vedere a Hong Kong se stai pensando di fare un viaggio da queste parti.

Situata tra Shenzhen e Macao, si affaccia sul mare della Cina del Sud ed è composta dalla penisola di Kowloon, l’isola di Hong Kong, l’isola di Lantau e altre isole più piccole. Storicamente è stata una colonia britannica fino al 1997, quando la Cina ne ha ripreso il controllo; oggi però Hong Kong è uno dei centri finanziari internazionali tra i più importanti al mondo con un sistema legale e giuridico completamente differente rispetto a quello della Repubblica Popolare Cinese.

Hong Kong cosa vedere

Dopo questa doverosa introduzione, partiamo con la parte più divertente 🙂 come organizzare un viaggio a Hong Kong! Grazie alla mia esperienza ti darò qualche consiglio su come trovare i voli più economici dall’Italia, condividerò alcune informazioni pratiche sul visto e sull’aeroporto e ovviamente il mio itinerario di viaggio per sapere cosa fare e cosa vedere a Hong Kong prima della tua partenza, oltre alla guida su dove dormire con i migliori e più economici hotel e ostelli.

Come organizzare un viaggio a Hong Kong

Innanzitutto ho notato che Hong Kong è una città-stato molto costosa, secondo me più cara anche di Singapore; sia gli alloggi che i costi generali di trasporti, street food e altri servizi di base sono generalmente più alti rispetto ad altri luoghi che ho visitato personalmente negli ultimi anni.

L’alto costo della vita non sempre è in linea con la qualità della vita, gli alloggi hanno prezzi elevati rispetto alle caratteristiche dell’ostello/appartamento e il traffico e l’alto numero di persone per le strade, aumentano la sensazione di “caos” che ho percepito durante il mio viaggio a Hong Kong. Tieni presente dunque questi aspetti quando decidi di visitare Hong Kong.

Le lingue parlate ufficialmente a Hong Kong sono il cinese e l’inglese, ma anche il cantonese è diffuso; non avrai comunque problemi a farti capire con l’inglese, però fai attenzione che nei locali meno turistici non sempre lo staff parla questa lingua e non esistono menu tradotti.

La mia impressione di Hong Kong dopo quasi 4 giorni non è però stata al livello delle mie aspettative; caotica, disordinata e costosa. Molto differente rispetto a Singapore che è una delle mie città preferite al mondo. Vale comunque la pena visitarla e inserirla in un itinerario di viaggio in Asia, dato che le connessioni con la Thailandia o il Vietnam sono relativamente economiche.

Prima di passare alla lista di cosa vedere a Hong Kong ecco alcuni consigli per organizzare il tuo viaggio fai da te cercando di spendere il meno possibile.

Visto per Hong Kong

Non è necessario il visto per Hong Kong, a differenza della Cina, per soggiorni non superiori ai 90 giorni per motivi di turismo. Avrai bisogno solamente di un passaporto con validità di almeno 6 mesi e biglietto di ritorno o prova di uscita dal paese entro i limiti consentiti.

Voli dall’Italia a Hong Kong

I voli più economici con partenza dall’Italia verso Hong Kong li ho trovati grazie a Skyscanner a circa 400€ da Roma Fiumicino e a circa 450€ A/R da Milano Malpensa (voli con scalo). I voli diretti costano all’incirca 700€ con partenza dai due aeroporti menzionati in precedenza e prenotando con almeno 3 mesi di anticipo in bassa stagione. Ti suggerisco di dare un’occhiata ai miei consigli per trovare voli low cost oppure utilizzare anche il motore di ricerca di Google Flights Voli oltre a Skyscanner.

Se invece vuoi inserire il viaggio a Hong Kong in un ipotetico itinerario in Asia, i collegamenti aerei sono davvero convenienti: ad esempio sempre con Skyscanner si possono trovare voli dalla Thailandia a Hong Kong a partire da 30€ solo andata, con partenza da Chiang Mai, Chiang Rai, Phuket e Bangkok.

Stesso discorso dal Vietnam e da Taipei, Taiwan: in quest’ultimo caso i voli su Skyscanner e Google Flights partono da circa 50€ per il volo di sola andata, mentre da Hanoi ci sono collegamenti low cost a partire da 34€.

Aeroporto di Hong Kong

L’aeroporto Internazionale di Hong Kong (codice IATA: HKG), conosciuto anche come Chek Lap Kok dal nome dell’isola su cui sorge, per distinguerlo dal vecchio aeroporto Kai Tak di Kowloon, è uno scalo immenso e moderno, situato al 5° posto della classifica Skytrax dei migliori aeroporti del mondo nel 2017.

Dista circa 34 km dal centro e ci sono 2 Terminal aperti 24 ore su 24 con ristoranti, negozi, cafe e bar di tutti i tipi. Per raggiungere il centro di Hong Kong dall’aeroporto internazionale, ci sono diversi modi ma quelli più economici e veloci sono i bus e il treno.

Ci sono oltre 25 bus differenti che collegano lo scalo di Hong Kong con il centro durante il giorno, e 10 bus notturni se dovessi arrivare dopo la mezzanotte. La linea S1 Citybus collega l’aeroporto con la fermata della metro Tung Chung MTR, per poi raggiungere eventualmente la tua destinazione finale o alloggio nel centro di Hong Kong, nelle vicinanze di una delle numerose fermate della MTR. Per verificare tutti i collegamenti in bus dai un’occhiata al sito To and From the Airport.

Il modo più rapido per arrivare in centro a Hong Kong è però il servizio Airport Express, un collegamento ferroviario che anche in questo caso collega con il sistema di trasporto della metro di Hong Kong in circa 24 minuti. Al momento di scrivere questo articolo, il biglietto A/R dell’Airport Express ha un costo di 205 HKD (circa 22€) e il servizio è attivo dalle 5:50 di mattina fino all’1:15 di notte.

Il link ufficiale dell’Airport Express e del sistema di trasporto della metro è questo; qui troverai tutte le info necessarie per organizzare il trasporto dall’aeroporto al centro durante il tuo viaggio a Hong Kong.

Fuso orario e meteo a Hong Kong

Il fuso orario a Hong Kong è UTC+8, questo vuol dire che ci sono 7 o 8 ore di differenza con l’Italia a seconda del periodo dell’anno (ora legale o ora solare). Qui di seguito puoi trovare l’orologio interattivo per conoscere l’orario esatto a Hong Kong.

Ora a Hong Kong

Per quanto riguarda il clima, Hong Kong è mite e secco durante l’inverno, con temperature medie nei mesi compresi tra dicembre e marzo di 16/19° e piogge a 25-71 mm. In primavera ed estate invece il meteo è piuttosto caldo, umido e piovoso e infine durante l’autunno il clima è caldo e soleggiato e le piogge sono meno frequenti, con temperature tra 25 e 29 gradi.

Cosa fare e cosa vedere a Hong Kong

Ora che hai tutti gli elementi per organizzare il tuo viaggio, ecco una lista completa di cosa fare cosa vedere a Hong Kong, partendo da quella che è probabilmente la più spettacolare delle attrazioni:

Peak Tram e Victoria Peak

Per una vista mozzafiato su tutta Hong Kong, le isole circostanti e il Victoria Harbour (il porto di HK), prendi il tram panoramico conosciuto come Peak Tram e sali in cima al Victoria Peak. Situato sull’isola di Hong Kong, questo monte alto 552 metri è una delle principali attrazioni turistiche della città e personalmente una delle mie preferite.

cosa vedere a hong kong viaggio low cost

Per prendere il Peak Tram puoi scendere alla fermata della metro Central e camminare fino al Lower Terminus, dove acquistare i biglietti per il tram panoramico; il servizio è in funzione tutti i giorni dalle 7 di mattina fino a mezzanotte, con partenze ogni 10-15 minuti. Sulla vetta del Victoria Peak sono disponibili ristoranti, bar, alcuni negozi e tre piattaforme panoramiche; due gratuite e una a pagamento chiamata Sky Terrace 428.

Non è assolutamente necessario pagare e la vista è ottima anche dalla terrazza gratuita, per cui assicurati solamente di salire in cima al The Peak in una giornata senza nuvole per fare qualche foto spettacolare. Il prezzo del biglietto del tram è di 45 HKD per il biglietto A/R, circa 4,85€.

Per raggiungere la cima del Victoria Peak puoi prendere anche un taxi (sconsigliato, costi troppo elevati) oppure uno dei due bus numero 1 o 15 al costo di soli 10 HKD; può essere una buona opzione se vuoi evitare le lunghe file del Peak Tram e risparmiare qualche dollaro, però ricorda che devi avere il cambio esatto per pagare il bus dato che il conduttore non da resto. Oppure puoi pagare la corsa con la carta dei trasporti chiamata Octopus, che puoi utilizzare anche per altri mezzi di trasporto a Hong Kong: treno, tram, metro e ferry.

Skyline di Hong Kong

Altra cosa da vedere a Hong Kong è senza dubbio lo skyline che puoi ammirare dalla passeggiata chiamata Tsim Sha Tsui Waterfront sulla penisola di Kowloon. Ogni giorno alle 8pm potrai inoltre assistere ad uno spettacolo di luci e suoni molto suggestivo, chiamato A Symphony of Lights. A pochi passi da qui puoi inoltre visitare la Avenue of Stars, simile alla più famosa Walk of Fame hollywoodiana.

Per vedere l’imponente skyline di Hong Kong da un punto di vista differente, puoi inoltre prendere lo Star Ferry per attraversare il Victoria Harbour e fare una mini traversata ad un prezzo super economico; 2,7 HKD (0,3€) durante la settimana e 3,7 HKD nei weekend. Il servizio di ferry è disponibile tutti i giorni dalle 6:30 fino alle 11:30 della sera.

Tram di Hong Kong

Per un breve tour fai da te dell’isola di Hong Kong, prendi lo storico Tramways al costo di 2,3 HKD, il tram a due piani con cui visitare alcune zone senza fretta e fare foto dall’ultimo piano scoperto di questo mezzo di trasporto.

Tian Tan Buddha

Anche conosciuto come Gran Buddha o Big Buddha, questa enorme statua in bronzo è senza dubbio una cosa da vedere a Hong Kong. Situata sull’isola di Lantau a Ngong Ping, nelle vicinanze dell’aeroporto internazionale, si raggiunge facilmente scendendo alla fermata della metro Tung Chung e prendendo successivamente il bus numero 23 fino a Ngong Ping. Il prezzo di metro + bus è di circa 20 HKD (metro, a seconda di dove la prendi) + 17,2 HKD (bus, nel fine settimana 27 HKD).

Tian Tan Buddha lantau

Esiste anche una opzione più suggestiva per raggiungere il Tian Tan Buddha, che purtroppo era chiusa per lavori durante la mia visita, chiamato Cable Car Ngong Ping 360. Si tratta di una funicolare panoramica per ammirare la bellezza dell’isola di Lantau durante il tragitto; il prezzo del biglietto è di 185 HKD per la funicolare normale, oppure 255 HKD per le cabine con pavimento in vetro, se ovviamente non soffri di vertigini 🙂

Ci vogliono diverse ore per raggiungere il Gran Buddha, salire sulla scalinata, scattare qualche foto e tornare al punto di partenza; ti consiglio di partire presto durante la mattinata per evitare le lunghe file per prendere il bus o il Cable Car. Tieni comunque presente che ci vorrà almeno mezza giornata per l’escursione completa al Buddha.

Giardini Nan Lian e Convento Chi Lin

Se hai ancora tempo a disposizione e vuoi allontanarti dal caos del centro, ecco un’altra cosa da vedere a Hong Kong sulla mia personale lista di luoghi di interesse di questa regione amministrativa speciale della Cina: i fantastici giardini cinesi Nan Lian e l’adiacente convento Chi Lin, un oasi di pace a pochi minuti dal centro di HK.

Per arrivare ai giardini, prendi la metro e scendi alla fermata Diamond Hill, cammina qualche minuto seguendo le indicazioni presenti e arriverai all’entrata; l’ingresso è gratuito e potrai ammirare un giardino cinese con i sui bonsai, strutture architettoniche tipiche di questi luoghi come il magnifico Padiglione Della Perfezione Assoluta, piccoli laghi e alberi che creano un armonia perfetta tra di loro.

Convento Chi Lin Hong Kong

Accanto ai giardini Nan Lian puoi raggiungere grazie ad un ponte il convento Chi Lin, un complesso di templi buddisti tra i più belli che ho visitato in Asia, il cui ingresso anche in questo caso è gratuito. Se quindi hai qualche ora libera da inserire nel tuo itinerario di viaggio a Hong Kong, valuta anche queste due opzioni molto suggestive!

Hong Kong, cosa vedere

Altri luoghi di interesse di Hong Kong che non ho avuto il tempo di visitare personalmente ma che puoi vedere a seconda dei giorni a tua disposizione e dei tuoi interessi, sono i seguenti:

  • Hong Kong Disneyland e Ocean Park: consigliati particolarmente se viaggi con bambini, questi due parchi non sono economici ma senza dubbio sono due attività molto divertenti da fare in famiglia;
  • Templi e monasteri: ci sono tantissimi templi e luoghi di culto ad Hong Kong, tra cui il Monastero Buddhista di Miu Fat, il tempio Lo Pan e il tempio Sha Tin Che Kung, il tempio Man Mo o l’istituto Yuen Yuen
  • Mong Kok: per fare shopping questo è il quartiere da visitare ad Hong Kong; troverai ristoranti, fast food, centri commerciali e strade piene di gente a tutte le ore del giorno;
  • Lan Kwai Fong: se sei alla ricerca della vita notturna di Hong Kong, vai sul sicuro in questa zona, dove troverai decine di locali pieni di gente durante tutta la settimana;
  • Visita i mercati di Hong Kong: per mangiare qualche piatto tipico a prezzi modici e per respirare l’atmosfera di questa metropoli, i mercati sono i luoghi migliori per trovare tutto quello che cerchi. Tra quelli più famosi, visita il Ladies Market, il Temple Street Night Market e il Stanley Market.

Per prenotare tour ed escursioni ad Hong Kong prima della tua partenza e pianificare al meglio il tuo viaggio, dai un’occhiata alle proposte elencate qui di seguito e cerca tra le offerte proposte dal sito per risparmiare ulteriormente; acquistando un tour online solitamente si possono trovare sconti fino al 30%.

Questa è la mia lista di cosa fare e cosa vedere a Hong Kong, per altri consigli più dettagliati ti suggerisco di leggere l’enorme guida di Hong Kong (in inglese) su Wikitravel dove troverai altri spunti come festival, escursioni e tantissime altre informazioni per il tuo viaggio a Hong Kong.

Hotel dove dormire a Hong Kong

Una sezione a parte della guida va dedicato al tema degli alloggi, per aiutarti a scegliere la miglior zona dove dormire a Hong Kong. La zona ideale e più economica per gli alloggi è senza dubbio Kowloon, nelle vicinanze di Tsim Sha Tsui, dove troverai inoltre centri commerciali, ristoranti di tutti i tipi, fast food, bar e ottime connessioni coi trasporti.

Come anticipato prima di elencare cosa vedere a Hong Kong, gli alloggi in questa città sono abbastanza costosi e la qualità non è sempre il massimo; io ad esempio sono capitato in un piccolo appartamento… senza finestre 🙁 per fortuna l’ho utilizzato solamente per dormire e come punto per esplorare HK. Su AirBnb si possono trovare diversi alloggi e appartamenti condivisi a prezzi meno eccessivi, utilizza anche il coupon Airbnb per ammortizzare i costi dell’alloggio.

Se invece preferisci un ostello o un hotel, ho fatto una ricerca su Booking per aiutarti nella scelta di un posto dove dormire a Hong Kong; ad esempio un letto in una stanza di ostello al Urban Pack costa 18€ a notte e la struttura ha un punteggio di 8,3.

Se però preferisci una stanza privata come alloggio a Hong Kong, una delle migliori soluzioni come rapporto qualità-prezzo è il London Guest House, dove una notte costa all’incirca 33€ a seconda del periodo in cui viaggerai.

Se hai un budget più alto e vuoi prenotare un hotel a Hong Kong, dai un’occhiata a The Green House oppure all’hotel Stanford Hillview, dove una stanza con bagno privato e wifi costano rispettivamente 66€ e 83€ la notte.

Hai altri consigli o suggerimenti su cosa vedere a Hong Kong? Ti servono ulteriori informazioni per organizzare il tuo viaggio low cost in questa metropoli? Come sempre, scrivimi nei commenti e proverò a chiarire i tuoi dubbi 🙂

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *