Tessera Sanitaria Europea e tessera europea di assicurazione malattia

Shares

Guida alle differenze tra la Tessera Sanitaria Europea e la TEAM, acronimo di Tessera europea di assicurazione malattia; come funziona e perché è importante averla durante un viaggio, come ottenerla e usufruire dei vantaggi nei paesi dell’Unione Europea.

La Tessera Sanitaria Europea o EHIC – European Health Insurance Card (in inglese) è un documento indispensabile per ottenere assistenza medica all’estero.

Tessera Sanitaria Europea

Può infatti capitare di incorrere in qualche problemino di salute mentre ci si gode una bella vacanza al mare, oppure mentre si è in viaggio per lavoro. Raffreddori improvvisi, febbre alta o infezioni intestinali possono rovinarti le ferie, o aggravarsi se non curati come si deve.

In casi simili, è possibile recarsi al pronto soccorso più vicino per ricevere le cure adeguate. La Tessera Europea di Assicurazione Malattia ti garantisce infatti libero accesso al Sistema Sanitario del Paese in cui ci troviamo.

Ma sei sicuro di sapere tutto su come funziona la Tessera Sanitaria Europea? Ti sei mai chiesto cosa copre e cosa invece no? Sai come si fa a richiederla?

Queste sono solo alcune delle domande che molto spesso mi vengono poste in merito alla Tessera Sanitaria. Ho quindi deciso di scrivere una breve guida sull’argomento, e spero che possa esserti d’aiuto nel darti tutte le risposte che stai cercando. E allora non perdiamo altro tempo, iniziamo subito!

Cos’è e come funziona la Tessera Sanitaria Europea

Devi sapere che la Tessera europea di assicurazione malattia è entrata in vigore a livello europeo il 1° novembre 2004, mandando di fatto in pensione i vecchi modelli E 110 ed E 111. Fino a quel momento bisognava compilare uno di questi due documenti rilasciati dall’ASL prima di partire per un viaggio all’estero.

Con l’entrata in vigore della Tessera Sanitaria Europea invece, le cose sono diventate molto più semplici. Nessuna scartoffia o formulario da riempire, tutto quello di cui hai bisogno per ricevere assistenza medica all’estero è quel pezzetto di plastica di colore blu.

A partire dal 2013 la tessera si è trasformata in Carta Nazionale dei Servizi (CNS), un documento dotato di microchip (simile alla carta d’identità elettronica) che consente di accedere anche ai servizi online offerti dalla Pubblica Amministrazione.

Sul tesserino sono riportati i tuoi dati personali (nome e cognome, luogo e data di nascita, il codice fiscale) e la data di scadenza del documento stesso, che ha una validità di 6 anni. Sul retro invece sono indicati i dati della tessera europea di assicurazione malattia (TEAM).

La TSE è valida in tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea. Se hai in programma di viaggiare al di fuori di questi confini, ti consiglio caldamente di stipulare un’assicurazione medica privata poiché la Tessera Sanitaria non è valida al di fuori dell’Europa.

Tessera Europea di Assicurazione Malattia, chi può farne richiesta e come fare per ottenerla

Questa è facile: qualunque cittadino italiano dotato di codice fiscale e iscritto al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) ha diritto a richiedere gratuitamente la Tessera Europea di Assicurazione Malattia. Non solo, anche i beneficiari a carico possono fare richiesta senza problemi.

Tessera europea di assicurazione malattia TEAM

Anche i cittadini comunitari stranieri possono fare domanda per ottenere la TSE, a patto che risiedano regolarmente in Italia e siano in possesso della cittadinanza. Non devono però risultare a carico di istituzioni sanitarie estere.

Esistono altre categorie di persone che hanno diritto a ricevere la Tessera Europea di Assicurazione Malattia:

  • I lavoratori iscritti all’AIRE con contratto di diritto italiano;
  • Gli studenti iscritti all’AIRE e titolari del modello E106 o S1;
  • I pensionati e i loro familiari;
  • I familiari di lavoratori che vivono in un Paese diverso da quello del capofamiglia.

Per quanto riguarda il rilascio, la cosa è davvero molto semplice. Non esiste infatti alcuna procedura a cui attenersi, né alcun modulo da compilare per richiedere la tessera sanitaria. Questo perché lo Stato si occuperà di inviare la tessera in automatico a tutti i titolari di codice fiscale che presentino i requisiti espressi poco sopra.

Quando l’ASL comunica i dati di assistenza al sistema TS, il documento viene generato e spedito al tuo domicilio in maniera automatica. La stessa cosa avviene per il rinnovo, come vedremo meglio più avanti.

Se non dovessi ricevere la tessera sanitaria europea in tempi ragionevoli, ti conviene fare un salto all’ufficio ASL di tua competenza per verificare lo stato della pratica e, nel caso, richiedere un duplicato o un certificato provvisorio.

Come ti accennavo, la tessera TEAM ha una validità di 6 anni. Controlla sempre la data di scadenza riportata sul documento, specialmente se stai per partire, in modo da rinnovarla in tempo, all’occorrenza. Ti assicuro che non è piacevole ritrovarsi all’estero senza nessun tipo di copertura sanitaria!

In quali paesi è valida la tessera TEAM?

La TSE è valida in tutti gli Stati appartenenti all’Unione Europea, ovvero: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria.

Viene riconosciuta anche dai 4 Stati membri dell’Associazione Europea di Libero Scambio (Norvegia, Islanda, Svizzera e Lichtenstein), pur non facendo parte dell’Unione Europea.

Attenzione però alle eccezioni, perché in alcuni Paesi come la Francia e la Svizzera il più delle volte viene comunque richiesto il pagamento di alcune prestazioni. In questi casi non c’è nulla che tu possa fare, se non limitarti a pagare le spese.

Potrai chiedere un rimborso all’istituzione competente del posto (LAMal per la Svizzera e CPAM per la Francia) oppure alla tua ASL una volta rientrato in Italia, dietro presentazione di tutti i documenti e ricevute, in entrambi i casi.

Cosa copre la Tessera Sanitaria Europea?

Mi raccomando, non confondere la tua tessera sanitaria valida in Europa con una assicurazione di viaggio vera e propria. Le due cose sono molto diverse.

La Tessera Europea di Assicurazione Malattia copre infatti le cosiddette emergenze, ovvero quei malanni improvvisi che ci colpiscono mentre ci troviamo in uno dei Paesi convenzionati: insolazioni, influenze, infezioni virali e quant’altro.

È anche utilizzabile nel caso di malattie croniche preesistenti come il diabete o l’asma, e persino per fare le dovute visite di controllo connesse alla gravidanza. Ricorda che mi riferisco sempre all’assistenza sanitaria pubblica, perché quella privata non è coperta dalla TSE.

In alcuni Paesi le cure di prima necessità sono gratuite, in altri invece è previsto il pagamento di un ticket e della prestazione stessa. Come ti accennavo poco fa, qualora dovessi sostenere spese di questo tipo, potrai chiedere un rimborso al tuo rientro in Italia (normalmente, i ticket non sono rimborsabili).

Cosa non copre la Tessera Sanitaria TEAM?

La tessera sanitaria europea non copre le spese di rimpatrio o salvataggio nel caso di gravi incidenti occorsi all’estero, e nemmeno le cure altamente specializzate o private. Per coprire queste necessità avrai quindi bisogno di stipulare un’assicurazione di viaggio, fondamentale per avventurarsi all’estero e viaggiare in sicurezza.

Tessera Sanitaria

Potresti anche ritrovarti a dover pagare le spese di trasporto in ambulanza in caso di bisogno, perché in alcuni Paesi aderenti costituiscono una spesa a parte, non coperta dal sistema sanitario nazionale.

Come rinnovare la tessera e cosa fare in caso di furto o smarrimento?

Non ti preoccupare di come rinnovare la tua Tessera Sanitaria Europea, perché sarà proprio l’Agenzia delle Entrate a inviarti il nuovo tesserino a ridosso della scadenza. Se non dovessi riceverla in tempo, puoi sempre recarti alla tua ASL di competenza e richiedere il rilascio di un certificato provvisorio che la sostituisca fino al suo arrivo.

In caso di furto o smarrimento, invece, occorre richiedere un duplicato all’Agenzia delle Entrate oppure alla propria ASL. Si può richiedere anche via internet, basta consultare il sito ufficiale e seguire le relative istruzioni. Ricordati di accompagnare la domanda con una copia della denuncia o con un’autocertificazione di smarrimento della tessera.

Bene, ora dovresti sapere tutto riguardo la Tessera Sanitaria Europea e il suo funzionamento. Non dimenticare di controllare la data di scadenza del documento prima di partire per un viaggio, e di verificare se la tua destinazione rientra fra i Paesi convenzionati.

Hai altri dubbi o domande sulla Tessera Europea di Assicurazione Malattia o TEAM? Lasciami pure un commento qui sotto, ti risponderò il prima possibile!

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *