20 consigli per superare la paura di viaggiare da soli e per lunghi periodi

Shares

In questi miei ultimi anni in viaggio mi sono accorto di non aver trovato molti italiani in giro per il mondo in solitaria, forse per la mancanza di qualche amico o conoscente con cui partire o per paura della solitudine. Molti nostri connazionali preferiscono rimanere a casa piuttosto che viaggiare da soli.

Durante tutti i miei viaggi ho conosciuto però tantissimi ragazzi e ragazze straniere che si trovavano in viaggio da diversi mesi se non anni, tutti con la stessa convinzione: viaggiare da soli è il miglior modo per divertirsi, stringere amicizie e vivere avventure memorabili.

Io stesso ero scettico e temevo la solitudine, ma sono riuscito a vincere le mie paure e una volta che mi sono imbarcato per la mia prima e vera avventura in solitaria (2 mesi in viaggio tra Messico, Belize e Guatemala), tutte le preoccupazioni sono scomparse e ricordo ancora quel viaggio come uno dei più belli della mia vita.

Mi sono buttato ancora una volta, una pazzia come potrebbero pensare in tanti. Ma per come la vedo io, la giusta decisione che dovevo prendere già da un po’ di tempo. Ho superato la paura di viaggiare da solo e sono partito con un biglietto di sola andata.

Mi sono trovato spesso a giustificare questi improvvisi cambi di rotta con le persone che mi stanno accanto. Normale, visto che non ho ancora intenzione di mettere le famose radici in un solo luogo. Molti pensano che ci vuole coraggio per mollare tutto e viaggiare da soli in giro per il mondo, anche per lunghi periodi, ma nel mio caso sono convinto che tutto questo fa parte di un percorso ormai ben definito; quando nel 2009 ho deciso di licenziarmi per la prima volta da un posto di lavoro fisso, è automaticamente scattato un vortice che mi ha spinto a chiedere sempre di più da me stesso.

Viaggiando molto e vivendo all’estero ho sviluppato un diverso atteggiamento verso la mia vita personale; ho imparato a ragionare sempre con la mia testa e ascoltare il mio istinto. Sono l’unico a sapere cosa mi rende felice, e se aprire un mutuo o comprare una macchina nuova può essere l’aspirazione di molti, non è detto che sia anche la mia. Ho altri sogni e progetti, viaggiare e trovare il mio posto nel mondo è quello che voglio in questo momento.

A volte però la gente non comprende la decisione di partire e lasciare tutto alle spalle ed entra in gioco la paura di viaggiare da soli, per cui spesso si preferisce rinunciare a quel vecchio progetto di caricarsi lo zaino in spalla e fare un viaggio. Alcuni sono felici, altri invece hanno uno spirito più irrequieto, libero, ribelle e vogliono perlomeno provarci.

Se sei arrivato fino a questo articolo credo che anche tu hai un pochino di voglia di viaggiare e fare nuove esperienze e forse sei un po’ come me. Desideroso di vedere il mondo, di provarci, di dire la tua. Però… ci sarà sempre qualcosa che ti blocca e che ti spaventa, è normale.

Non sapere cosa ti aspetta quando lasci tutto fa sicuramente paura, ed è probabilmente una delle cose che blocca molte persone, così come il giudizio di amici e parenti; si ha più paura a viaggiare da soli e per lunghi periodi perché siamo spaventati da quello che la gente potrebbe pensare di noi. Ci saranno sempre amici e parenti che saranno contro le decisioni meno comuni, ma negli anni ho imparato che non è giusto limitarsi e mettersi dei paletti solo per evitare il giudizio della gente.

E quindi come fare per partire e superare la paura di viaggiare da soli?

Chiamami nomade o viaggiatore, ma sono davvero convinto che viaggiare nel corso degli anni mi ha aiutato a diventare una persona migliore. Ho imparato molte cose che non credo sarei riuscito ad apprendere in Italia e provare sulla propria pelle come si vive in altri paesi penso sia la miglior educazione che una persona possa ricevere.

Così, quando ho un dubbio oppure la gente mi chiede il perché dei miei continui spostamenti, ho pronta questa lista per rispondere alle domande più comuni e superare ogni paura di viaggiare:

1. Viaggiare non è sicuro, stai a casa

Questa frase la sento spesso da mia mamma 🙂 La verità è che le informazioni di violenza, sangue, guerre etc. che vengono mostrate dai media possono far pensare che il mondo sia davvero un posto pericoloso. A volte i telegiornali esagerano un po’ per aumentare gli ascolti, lo sappiamo tutti.

La verità è che così come può essere pericoloso andare a Londra, New York, Bangkok o Sidney, anche la città dove sei nato e cresciuto può rivelarsi poco sicura. Nessun posto al mondo è sicuro al 100%.

2. Stai semplicemente scappando

Quando sento questa frase spesso rispondo alle persone che è vero, che voglio scappare dalla loro idea di vita per trovare la mia strada. Per molti è scontato che se viaggi a lungo termine o lasci il tuo paese, vuol dire che stai scappando da qualcosa.

Ricorda alla gente che quello che fanno nella loro vita può renderli felici, ma che hai obiettivi diversi – e viaggiare può essere quello che ti fa felice in questo momento.

3. Beato te, vorrei fare lo stesso!

Perché non lo fai? Se lo faccio io puoi sicuramente farlo anche tu! Chi ti dice una cosa del genere, forse non ama viaggiare oppure non ha come obiettivo quello di partire, perché probabilmente ha una concezione diversa del viaggio inteso come vacanza, come lusso che ci si può concedere solo pochi giorni all’anno.

Bisogna a volte capire nella vita quali sono le priorità; se credi e sei convinto che viaggiare sia quello che stai cercando in questo momento, esci dalla tua zona di comfort e pianifica bene la tua partenza (budget, alloggi, percorso etc.).

4. Non ho soldi per viaggiare

Sono stato due anni a vivere a Londra dove usavo meno cose rispetto al periodo precedente alla partenza. Vestiti, oggetti ma anche la mia auto. Allora mi sono chiesto se tutto quello che non avevo utilizzato negli ultimi anni era davvero indispensabile come credevo, probabilmente no!

Se decidi di viaggiare o vivere all’estero dovrai per forza lasciare a casa molte cose; perché non provi a svuotare gli armadi e vendere su Ebay tutto quello che non usi più? Inoltre risparmia nei mesi precedenti la partenza e riduci le uscite; saranno tutti soldi extra che serviranno per autofinanziare la tua decisione di viaggiare, anche a lungo termine.

5. Viaggiare è molto costoso

Probabilmente andare in vacanza costa perché molte persone scelgono l’hotel a 4 stelle in riva al mare ad esempio. Prova invece a dormire in ostelli oppure usa Couchsurfing; non utilizzare i taxi ma i mezzi pubblici e cammina, chiedi alla gente del posto dove conviene mangiare piuttosto che affidarti alle guide.

Anche i voli ormai costano poco, basta essere flessibili con le date e magari fare qualche scalo prima di arrivare a destinazione. Viaggiare è alla portata di tutti, a patto di seguire alcune semplici regole.

6. Sono da solo, ho paura di non conoscere gente

Anche in questo caso dormi in ostelli e utilizza i gruppi di Couchsurfing oppure le community su Facebook relative alla città dove andrai. Puoi anche utilizzare Meetup. Fare amicizia in viaggio è molto semplice e se stai per affrontare un viaggio da solo probabilmente non sei l’unico!

7. Perché vuoi andare proprio a _____ ?

Sono stato a Skopje in Macedonia e Timisoara in Romania. Ma cosa vai a fare? oppure Sei pazzo ad andare proprio li? È pericoloso! sono stati i commenti più gettonati quando ho comunicato la meta del mio viaggio. Molte persone credono che andare in luoghi meno turistici e famosi non valga la pena.

Ti invito a leggere i miei due articoli e rispondere a queste persone con una frase tipo Sempre meglio che stare a casa a guardare la TV! 🙂

8. Si può sempre tornare indietro

Se dopo qualche mese o anno ti accorgi che vuoi tornare a casa puoi benissimo farlo, non ti devi vergognare. Non c’è nessun problema e amici e parenti saranno di nuovo pronti ad accoglierti a braccia aperte. Perlomeno potrai dire di aver seguito il tuo sogno e aver superato la paura di viaggiare, cosa che molti non fanno. Già questo è un obiettivo importante che sarai riuscito a raggiungere.

Consigli pratici per Viaggiare da Soli

Se pensi che sia difficile fare tutto questo caricando lo zaino in spalla e girando per il mondo senza nessun contatto, non ti preoccupare: ho preparato una lista di 12 ulteriori consigli pratici per darti alcuni spunti per riuscire nel tuo obiettivo di viaggiare da solo!

9. Usa Couchsurfing

Il sito più utile e conosciuto da tutti i viaggiatori solitari è sicuramente Couchsurfing. Se viaggi con un budget ridotto ti permette di risparmiare molto sugli alloggi, infatti grazie a questo sito puoi trovare persone disposte ad ospitarti gratuitamente nelle loro case per qualche notte. A volte dormirai sul loro divano, altre volte avrai a disposizione un’intera stanza tutta per te!

La regola numero uno per utilizzare questo sito è quella di creare un profilo completo e cominciare a contattare gli host chiedendo la disponibilità. Ho scritto una guida su come utilizzare al meglio Couchsurfing, dagli un’occhiata prima di iniziare se non sei ancora iscritto!

Oltre al fatto di poter risparmiare sull’alloggio, Couchsurfing è un’ottimo modo per conoscere gente del posto e altri viaggiatori che si trovano nella stessa città in cui sei tu. Sul sito infatti puoi trovare gruppi ed eventi come language exchange, meetup o semplicemente altri ragazzi e ragazze che cercano un compagno/a di viaggio per una gita o una birra insieme. Provalo, io ho conosciuto tanta gente fantastica in tutto il mondo grazie a CS ed è senza dubbio la community numero uno per viaggiare da soli!

10. Impara un’altra lingua oltre all’Italiano

Senza dubbio si può benissimo viaggiare da soli anche parlando solamente italiano, ma conoscere almeno una seconda lingua ti aiuterà a superare le piccole difficoltà di ogni giorno. L’inglese ad esempio è fondamentale, visto che ormai viene parlato in tutto il mondo. Se viaggi in Sudamerica ti può essere d’aiuto anche lo spagnolo.

Conoscere una nuova lingua può essere inoltre un modo per entrare in contatto con le persone del posto e fare qualche amicizia con chi vive nella città in cui ti trovi.

viaggiare in solitaria

11. Utilizza AirBnb

Oltre a Couchsurfing la community che utilizzo ogni volta che mi metto in viaggio da solo è AirBnb, per affittare una stanza ma soprattutto per entrare in contatto con persone del posto; vediamo i vantaggi di questa soluzione, leggermente differente dal Couchsurfing.

AirBnb è un sito che mette in contatto proprietari di appartamenti che hanno una stanza libera e vogliono affittarla per conoscere viaggiatori e turisti. Il servizio è a pagamento ma l’aspetto positivo di questo sito è il fatto di trovare persone che vivono in una città e possono aiutarti con consigli e suggerimenti per la tua permanenza.

I migliori ristoranti economici, il modo per raggiungere l’aeroporto in maniera low cost, cose da vedere che non puoi trovare sulle guide etc etc. È una buona alternativa all’hotel e un modo per stringere tante amicizie in giro per il mondo, potrai entrare in contatto con amici di amici e sfatare il mito che è difficile conoscere gente quando si decide di viaggiare da soli. Se non hai mai utilizzato il sito per prenotare una stanza puoi utilizzare il mio invito per ricevere un coupon Airbnb del valore di 35€.

12. Dormi in un ostello

Altra valida soluzione per alloggiare è quella di decidere di dormire in un ostello per fare amicizia e conoscere tante altre persone oltre che non essere mai veramente solo durante il tuo viaggio.

Il vantaggio degli ostelli è quello di conoscere tanti altri viaggiatori solitari che come te muoiono dalla voglia di parlare e uscire insieme ad altre persone; le sale comuni degli ostelli ad esempio sono piene di giovani e meno giovani che non aspettano altro che far due chiacchiere con te. Non essere timido e buttati!

Inoltre i prezzi sono molto bassi e puoi alloggiare con pochi euro a notte, perfetto se viaggi con un budget low cost. Come prenotare un letto in una camerata di ostello? Secondo la mia esperienza, Hotels Combined è il miglior sito con il maggior numero di strutture presenti in tutto il mondo, ma anche su Booking si trovano ottime offerte.

Confronta i due siti prima di prenotare e leggi inoltre i miei consigli per cercare gli alloggi più economici!

13. Segui il tuo istinto

Il modo migliore per viaggiare da soli? Non affidarsi a nessuna guida ma seguire sempre il proprio istinto! Non pianificare nulla e cerca di vivere il tuo viaggio giorno per giorno, ascolta i consigli degli altri viaggiatori che incontri lungo la strada e costruisci l’avventura migliore secondo quelli che sono i tuoi interessi e le tue passioni.

Ho smesso di leggere guide diversi mesi fa e sono arrivato in città sconosciute senza la minima idea di cosa fare e cosa vedere, oltre che senza conoscere nessuno.

Risultato? Ho vissuto alcune delle esperienze più belle della mia vita, decidendo ogni giornata cosa fare, e ho conosciuto tanti ragazzi e ragazze che come me avevano deciso di viaggiare da soli e sono diventati i miei compagni di viaggio per qualche settimana, mese o semplicemente qualche ora, davanti ad una birra.

viaggiare soli messico

Informati sui monumenti, ristoranti, musei ma senza esagerare; costruisci il tuo viaggio secondo quelle che sono le tue esigenze e non quello che leggi sulle guide. Con il passare dei giorni, soprattutto se starai viaggiando in solitaria da diversi mesi, avrai voglia di rallentare ed è quindi meglio decidere di testa tua come passare le giornate.

14. Entra in contatto con le persone del posto

Quando viaggio da solo cerco sempre di fare amicizia con ragazzi e ragazze che vivono nella città che visito, questo perché non solo mi permette di non sentirmi mai solo durante la mia permanenza in un luogo, ma anche perché ho la possibilità di entrare a contatto con culture differenti dalla mia, stringere nuove amicizie e conoscere qualche nuovo aspetto di un paese come il cibo, le usanze locali, angoli nascosti e meno conosciuti ai turisti.

Ma come fare per stringere amicizia quando si viaggia da soli? Semplice! Parti dai suggerimenti che ho elencato in precedenza, come ad esempio sfruttare Airbnb per alloggiare in una casa condivisa con altre persone, oppure partecipa agli eventi di Couchsurfing; tutti metodi già testati personalmente da me che funzionano al 100% 😉

In alternativa puoi sempre affidarti al vecchio metodo di entrare in un bar, sederti al bancone e ordinare un drink… sono sicuro che in pochi minuti potrai iniziare una conversazione con il tuo vicino di posto.

15. Porta un libro

Anche se viaggiare da soli è un buon modo per superare le proprie paure e conoscere tanta gente in giro per il mondo, ci saranno alcuni momenti della tua giornata in cui non saprai cosa fare o semplicemente vorrai riposarti e restare da solo nella tua stanza o letto d’ostello. Per non annoiarti, porta con te un libro o il tuo lettore di ebook preferito, oppure un tablet o il tuo laptop per guardare un film nei momenti di relax.

16. Stipula un’assicurazione di viaggio

Questo suggerimento vale ovviamente per ogni viaggio, anche quando parti con amici: acquista una polizza assicurativa prima della tua partenza per evitare qualsiasi tipo di problema durante il tuo viaggio. Sia che parti per pochi giorni che per periodi più lunghi non dimenticare questo importante aspetto; confronta le migliori assicurazioni di viaggio e leggi anche i miei suggerimenti per viaggiare sicuri.

17. Rimani in contatto con amici e parenti

Sempre per quanto riguarda il tema della sicurezza in viaggio, cerca di rimanere sempre in contatto con i tuoi genitori, amici o parenti che seguono le tue avventure da casa. Ci sono decine di modi per avvisare i tuoi cari e tenerli aggiornati sui tuoi spostamenti, e molti di essi sono gratuiti basta solo una connessione wifi che al giorno d’oggi si può trovare in qualsiasi hotel, ostello, ristorante o bar in giro per il mondo. Skype, Facebook, Whatsapp… hai solo l’imbarazzo della scelta!

18. Acquista una SIM del posto

Per rimanere sempre connesso inoltre, puoi acquistare una SIM di una compagnia telefonica della nazione che stai visitando, per avere sempre internet a tua disposizione in caso di problemi. Utile anche se ti perdi e devi orientarti, ti basterà inserire la SIM card nel tuo smartphone o tablet per utilizzare applicazioni come Google Maps e ritrovare la via di casa.

19. Viaggia leggero

Personalmente adoro viaggiare con solo bagaglio a mano per avere meno impedimenti ed essere più libero durante il mio viaggio. Inoltre è utile per avere meno oggetti personali a cui fare attenzione, basterà caricare il tuo zaino in spalla o trascinare il tuo trolley bagaglio a mano evitando smarrimenti di oggetti di valore contenuti nelle tue valigie.

Inoltre risparmierai di molto sulle spese per stivare il tuo bagaglio in stiva, soprattutto se voli e viaggi con le compagnie low cost come Ryanair ed Easyjet.

20. Non essere timido

Cerca di essere aperto e supera la timidezza, parla con altri viaggiatori e persone del posto, chiedi consigli e cerca di essere sempre socievole e sorridente in qualsiasi situazione! Vedrai che molte persone si avvicineranno a te per scambiare qualche parola e sarà più facile non essere mai da solo durante un viaggio in solitaria.

Prenota il biglietto e parti!

La paura è un elemento che influenza tutto ciò che fai ed è la ragione per cui non sei mai riuscito a raggiungere quel tuo vecchio sogno nel cassetto. Sicuramente lasciare tutto quello che hai e partire verso l’ignoto spaventa. Tuttavia, una volta che guardi ai motivi per cui hai paura di farlo, ti renderai conto che non c’è ragione di essere preoccupati. Si può viaggiare da soli, anche per lunghi periodi e con un budget limitato. Non è così difficile come pensi.

E forse alla fine l’unica paura che dovrai veramente temere è quella di non volere tornare più.

Se ti servono altri consigli per viaggiare da soli scrivimi pure nei commenti. E chissà che prima o poi ci troveremo da qualche parte in giro per il mondo per una birra insieme 🙂

Shares

10 commenti su “20 consigli per superare la paura di viaggiare da soli e per lunghi periodi”

Lascia un commento

  1. Ciao sono un ragazzo molto giovane , che non ha piu uno spazio dove si trova , e vorrei tanto ritrovare quella luce che mi portava a sognare ogni mattina e ogni notte , e vorrei partire non solo in solitaria ma proprio per trovare anche un lavoro all estero , e parlo benissimo l’inglese , i consigli sono gli stessi per partire o hai qualche suggerimento in piu ?? Grazie…

    • Ciao Alessandro, per quanto riguarda l’espatrio ti consiglio di dare un’occhiata al mio sito cambiarevita.eu dove troverai diverse guide e suggerimenti pratici su oltre 150 destinazioni in tutto il mondo 🙂

  2. Si è bellissimo viaggiare da soli…ho cosi tanti viaggi che vorrei fare..però io ho paura, essendo una giovane ragazza..non si sa mai chi s’incontra…non ci sono siti dove ci si può incontrare con altra gente?

  3. Ciao, il tuo commento su questo sito l’ho trovato molto bello e incoraggiante, ho deciso di partire ho un budget molto basso,vorrei andare in un posto naturale, ho pensato alla sicilia o il sud della Francia, pensavo di andare in autobus, che mi consigli?

    • Ciao Daniela, ritengo che dovresti seguire il tuo istinto e andare dove ti dice il tuo cuore! Ognuno di noi ha diversi sogni e obiettivi e solo tu conosci quali siano le destinazioni migliori per te 😉

  4. Viaggiare da soli sicuramente permette di mettersi alla prova e scoprire le proprie risorse interiori; senza contare che si può dedicare il tempo alle cose che più ci interessano del luogo che andiamo a scoprire ed è più facile fare nuove amicizie.
    I tuoi suggerimenti mi sembrano ottimi!
    Un saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *