Bilbao: cosa vedere e cosa fare in 2 o 3 giorni

Cosa fare e cosa vedere a Bilbao se hai a disposizione solamente 2 o 3 giorni, itinerario di viaggio in questa innovativa città del nord della Spagna, cosa e dove mangiare e gita di un giorno a San Sebastián alla scoperta delle due più importanti città dei Paesi Baschi.

Situata sulla costa settentrionale della Spagna tra le montagne dei Paesi Baschi, Bilbao è una città che mi ha sorpreso positivamente con la sua fusione di tradizione e modernità e con una storia ricca di cultura, arte contemporanea, oltre ad una vivace scena culinaria e gastronomica.

Bilbao Spagna

In questo articolo puoi scoprire le numerose attrazioni e attività che rendono Bilbao una città unica nel suo genere, dai musei di fama mondiale come il celebre Museo Guggenheim, alle pittoresche strade del Casco Viejo, il cuore storico della città.

Per cosa è famosa Bilbao?

Bilbao è diventata famosa per la sua rinascita architettonica che ha trasformato la città da centro industriale a metropoli moderna e all’avanguardia, grazie anche alla costruzione nel 1997 del Museo Guggenheim, uno dei principali punti di riferimento della città, e ad una serie di progetti architettonici innovativi come il Palazzo Euskalduna.

Prima della sua rinascita, Bilbao era una città industriale nota per i suoi altiforni e la produzione di acciaio; questa eredità industriale è ancora visibile in alcuni punti della città, come il Museo Marittimo di Bilbao, che offre un affascinante sguardo alla storia industriale della regione.

Oltre a questi aspetti, non dimenticare la gastronomia e la cultura dei Paesi Baschi, infatti Bilbao è il luogo ideale per provare i pintxos, piatti molto simili alle tapas che puoi ordinare nei bar e ristoranti del Casco Viejo, il caratteristico centro storico cittadino.

Quando andare a Bilbao?

Il periodo migliore per visitare Bilbao è la primavera, quando le temperature sono più miti e le precipitazioni meno frequenti; anche l’estate può essere un buon momento per scoprire la città ma in alcuni periodi, soprattutto tra luglio e agosto, le massime possono arrivare fino a 35°C.

L’estate è anche la stagione più affollata e i prezzi degli hotel possono aumentare notevolmente, dato che molte persone scelgono di visitare la città durante le vacanze estive.

L’inverno e l’autunno invece sono le stagioni generalmente più fredde e piovose.

Quanti giorni ci vogliono per visitare Bilbao?

Credo che 2 o 3 giorni sono sufficienti per vedere Bilbao e visitare le attrazioni principali, ma se hai qualche giorno in più a disposizione puoi fare escursioni nelle città vicine come San Sebastián e Vitoria-Gasteiz, capoluogo dei Paesi Baschi.

Cosa fare e cosa vedere a Bilbao: itinerario di viaggio

Ecco un itinerario di viaggio di Bilbao per scoprire le meraviglie di questa città se hai a disposizione solamente pochi giorni.

Museo Guggenheim

Il Museo Guggenheim di Bilbao è rinomato in tutto il mondo per la sua architettura iconica e la sua eccezionale collezione di arte contemporanea. Progettato dall’architetto canadese Frank Owen Gehry e inaugurato nel 1997, il museo è una celebrazione dell’arte moderna e ha contribuito in maniera importante alla rinascita culturale della città.

Museo Guggenheim Bilbao

La struttura del museo è una vera opera d’arte in sé, caratterizzata da forme organiche e curve, con una facciata rivestita in titanio, un design audace che ha fatto del Guggenheim di Bilbao uno dei più celebri esempi di architettura contemporanea nel mondo.

All’interno del museo puoi ammirare una vasta collezione di opere d’arte contemporanea che spaziano dai maestri dell’arte moderna ai più recenti esponenti dell’arte contemporanea come Jeff Koons, Yayoi Kusama e Anish Kapoor, insieme a molte altre creazioni affascinanti ed esposizioni temporanee ospitate in spazi espositivi davvero unici e innovativi. Le sale con le loro forme non convenzionali e le vetrate offrono un’esperienza visiva sorprendente.


Il biglietto d’ingresso al museo Guggenheim costa 13€ ed è gratuito per bambini e ragazzi fino a 17 anni di età, mentre invece per gli studenti dai 18 ai 26 anni e per chi ha più di 65 anni costa la metà, 6,50€. Il prezzo d’ingresso include una audioguida in italiano per esplorare in autonomia le sale e conoscere meglio gli artisti e le opere esposte.

Il museo è aperto da martedì a domenica (chiuso il lunedì) dalle 10 alle 19 (fino alle 20 durante i mesi estivi), ti consiglio di acquistare il biglietto online tramite il sito ufficiale per evitare le lunghe code che si possono verificare in biglietteria, oppure affidarti ad uno dei tour con guida che trovi qui sotto.

La scultura Maman

All’esterno del Museo Guggenheim puoi vedere Maman, una scultura imponente realizzata dall’artista francese Louise Bourgeois nel 1999, che rappresenta un gigantesco ragno ed è alta oltre 9 metri e larga 8 metri.

Diventata una delle opere più iconiche di Bourgeois, il ragno è ispirato alla relazione tra l’artista e sua madre e, più in generale, simbolizza la maternità e la protezione. L’uso di materiali come il bronzo e l’acciaio può essere interpretato come una riflessione sulla forza e la fragilità delle relazioni familiari.

Maman Bilbao cosa vedere

“Maman” è esposta in numerose sedi e musei d’arte contemporanea in tutto il mondo ed è diventata una delle opere d’arte più significative e riconoscibili di Louise Bourgeois.

La scultura Puppy di Jeff Koons

Di fronte dell’entrata principale del Museo Guggenheim puoi inoltre ammirare gratuitamente la scultura Puppy realizzata dall’artista americano Jeff Koons nel 1992, che raprresenta un cucciolo di cane della razza West Highland White Terrier.

Puppy Bilbao Paesi Baschi

La scultura, alta 12 metri, è stata realizzata in acciaio inossidabile ed è ricoperta da una struttura di fiori e piante che vengono sostituiti ogni 6 mesi, creando un aspetto sempre diverso e molto colorato.

Visitare il Casco Viejo di Bilbao

Il Casco Viejo è il quartiere e centro storico di Bilbao ed è uno dei luoghi più affascinanti da esplorare della città; un insieme di vie, piazze ed edifici che devi assolutamente visitare per immergerti nella cultura basca.

Casco viejo Bilbao

Ci vogliono un paio d’ore per visitare il centro ma è facile perdersi tra una via e l’altra osservando l’architettura degli edifici e perché no, facendo qualche sosta per un pintxo, una cerveza o un txakolí in qualche bar o taverna. In ogni caso i più importanti luoghi di interesse del centro di Bilbao sono:

Plaza Nueva

Questa piazza è il cuore del Casco Viejo ed è un luogo ideale per iniziare la tua esplorazione del centro. La piazza è circondata da edifici storici e caffè all’aperto, ed è un ottimo posto per gustare i pintxos.

Cosa vedere a Bilbao Plaza Nueva

Mi ha ricordato Plaza Mayor a Madrid per la sua particolare architettura.

Cattedrale di Santiago

La Catedral Basílica de Santiago, costruita nel XV secolo, è patrimonio dell’umanità UNESCO ed è un capolavoro dell’architettura gotica. L’architettura della cattedrale è un mix di stili, tra cui il gotico e il barocco. La facciata è decorata con dettagli scolpiti e ornamenti, e l’interno ospita diverse cappelle, altari e opere d’arte religiosa.

Cattedrale Bilbao

Puoi visitare l’interno della cattedrale – costo del biglietto d’ingresso 6€ – per ammirare le sue opere d’arte. Gli orari di apertura della Cattedrale sono da lunedì a sabato dalle 10 alle 18:30 (chiusa la domenica).

Mercado de La Ribera

Il mercato di La Ribera è uno dei mercati alimentari più grandi e affascinanti d’Europa ed è un’esperienza imperdibile se vuoi assaggiare le specialità basche come i pintxos e le tapas nei numerosi stand e locali presenti al suo interno.

Mercado de La Ribera Bilbao

Il Mercato di La Ribera è situato sulle rive del fiume Nervión, nel cuore del Casco Viejo di Bilbao, ed ha una superficie di 10 000 m². Inaugurato nel 1929, è stato sottoposto a importanti restauri e ristrutturazioni negli ultimi anni per garantire che mantenga il suo fascino storico ma allo stesso tempo possa offrire servizi moderni.

Al Mercato di La Ribera puoi trovare una vasta gamma di prodotti alimentari freschi come frutta, verdura, carne, pesce, formaggi e pane, ma la vera attrazione sono i numerosi ristoranti e bar che offrono piatti tipici della cucina basca come i pintxos a prezzi contenuti. È aperto tutti i giorni dalle 9 di mattina a mezzanotte (domenica e festivi dalle 11:00 a mezzanotte).

C’è anche una bella terrazza con vista sul fiume Nervión per fare un aperitivo all’aperto nelle giornate di sole… da non perdere!

Ponte e chiesa di San Antón

A due passi dal mercato puoi trovare il puente di San Antón, un ponte storico che attraversa il fiume Nervión e offre una vista panoramica della città, situato al lato della chiesa di San Antón. La costruzione della chiesa risale al XIV secolo ed è uno dei simboli di Bilbao, al suo interno puoi ammirare l’altare, opere d’arte e dettagli architettonici interessanti che riflettono la sua lunga storia.

Ponte chiesa San Antonio Bilbao

Il biglietto d’ingresso costa 4€ ma se hai già acquistato il biglietto d’ingresso alla Cattedrale di Santiago puoi visitare questa chiesa gratuitamente. Gli orari di apertura sono dalle 11 alle 14 e dalle 16 alle 18 (chiusa la domenica).

Altri luoghi da vedere a Bilbao nel Casco Viejo sono la Plaza Unamuno, una piazza circondata da edifici storici con alcuni bar e terrazze per un drink a qualsiasi ora del giorno, la Chiesa di San Nicolás nota per il suo altare barocco incredibilmente dettagliato e la calle Jardines famosa per i suoi bar e ristoranti.

Quartiere di Abando e Museo de Bellas Artes

Abando è uno dei quartieri più centrali e vivaci di Bilbao, ed è noto per essere un importante centro commerciale, finanziario e culturale della città; attraversato dalla Gran Via, una delle principali vie dello shopping, qui puoi fare un salto al Museo di Belle Arti di Bilbao e rilassarti in Plaza Moyua, una piazza circondata da piante e fiori con una bella fontana al centro.

Ponte Zubizuri

Il ponte pedonale sospeso conosciuto come Zubizuri è una delle icone architettoniche di Bilbao situato sulle rive del fiume Nervión a pochi passi dal museo Guggenheim. Conosciuto in spagnolo anche come Puente Peatonal del Campo de Volantín il ponte venne progettato dal famoso architetto Santiago Calatrava e inaugurato nel 1997.

Ponte Zubizuri Bilbao

La struttura è caratterizzata da un arco curvilineo, sorretto da cavi d’acciaio, ed è completamente dipinto di bianco. Durante le ore serali il ponte si illumina con luci bianche, creando uno spettacolo visivo suggestivo che si riflette nelle acque del fiume Nervión.

Stadio di San Mamés

Se sei un appassionato di calcio non perdere uno degli stadi più belli e pieni di significato d’Europa, il leggendario San Mamés, ristrutturato completamente e inaugurato nel 2013, sede della squadra di calcio Athletic Bilbao.

Stadio San Mames Bilbao

L’Athletic Club di Bilbao è un simbolo di identità e orgoglio basco e ha una storia unica nel mondo del calcio spagnolo e internazionale, difatti il club ha come politica quella di selezionare e tesserare solamente giocatori baschi o di origine basca. Questo impegno ha creato un forte senso di identità e appartenenza tra i giocatori e i tifosi del club.

Puoi visitare lo stadio San Mamés durante una partita di calcio oppure prendere parte ad un tour che ti permetterà di entrare sul terreno di gioco, visitare le tribune, gli spogliatoi e il museo della squadra di calcio per ammirare i trofei vinti dall’Athletic e saperne di più sulla storia del club.

Il costo del tour con audioguida è di 15€ per gli adulti e 5€ per i bambini da 6 a 14 anni (gratis per i bambini fino a 6 anni di età) e puoi prenotarlo con anticipo su questa pagina.

Teatro Arriaga

Il Teatro Arriaga Antzokia fu inaugurato nel 1890 e prende il nome dal compositore basco Juan Crisóstomo de Arriaga, conosciuto anche come il “Mozart spagnolo.” Si trova nel Casco Viejo ed è aperto solamente per spettacoli, concerti ed eventi, ma vale la pena visitarlo dall’esterno per ammirare l’iconica architettura della facciata.

Teatro Arriaga Bilbao

Funicolare di Artxanda: vista di Bilbao dall’alto

Se hai ancora qualche ora di tempo e ami la vista delle città dall’alto, puoi prendere la funicolare storica di Artxanda che ti porterà in cima all’omonima collina in soli 3 minuti. Da qui puoi vedere tutti i principali luoghi d’interesse dall’alto, compreso il museo Guggenheim.

Il costo del biglietto di andata e ritorno è di 4,30€ e in cima puoi trovare un parco e alcuni ristoranti e bar. Per ulteriori informazioni visita il sito web ufficiale.

Cosa e dove mangiare a Bilbao?

Oltre al mercato de La Ribera di cui ti ho parlato in precedenza, troverai decine di bar dove assaggiare i pintxos a pochi euro e ristoranti stellati Michelin con prezzi più alti e una cucina d’autore. I locali più conosciuti sono Victor Montes, uno storico ristorante aperto nel 1849 e affacciato su Plaza Nueva dove puoi assaggiare diversi tipi di pinchos e tapas, e il Café Iruña situato nel quartiere di Abando.

Oltre ai pintxos puoi ordinare il marmitako, uno dei piatti tipici di Bilbao; si tratta di una zuppa di pesce con patate e verdure che prende il nome dalla pentola in cui viene preparata.

Il bacalao a la vizcaína è un piatto a base di baccalà cucinato in salsa di pomodoro e peperoni mentre i chipirones sono calamari che vengono proposti in diverse ricette; fritti, stufati o alla griglia.

Puoi accompagnare il tutto con un bicchiere di txakolí, un vino bianco molto buono tipico dei Paesi Baschi.

Donostia-San Sebastián: come arrivare da Bilbao e cosa vedere

Durante il mio viaggio a Bilbao di 3 giorni ho deciso di dedicare una giornata completa alla città di San Sebastián, conosciuta anche con il nome di Donostia dato che si trova a circa 1 ora e 20 minuti di distanza in bus.

Per raggiungere Donostia-San Sebastián mi sono affidato ai bus della compagnia Alsa (costo biglietto A/R circa 14€) che partono dalla stazione dei bus di Bilbao conosciuta come Intermodal adiacente allo stadio San Mamés.

Appena arrivato mi sono diretto verso la Playa de la Concha, una spiaggia lunghissima situata nell’omonima baia, e ho camminato fino alla spiaggia Ondarreta.

Spiaggia La Concha Donostia San Sebastian

Le due spiagge sono divise da una collina che ospita il Palacio de Miramar, che un tempo era la residenza estiva della famiglia reale spagnola; da qui puoi scattare qualche foto della baia e rilassarti nei giardini del palazzo.

Palacio Miramar San Sebastian Donostia

A pranzo mi sono spostato nella parte vieja, il centro storico della città di San Sebastián, e in particolare mi sono diretto verso la calle de Fermín Calbetón dove si trovano i migliori locali di pintxos della città: Borda Berri, Bar Sport, Txepetxa Taberna, Bar Bixigarri e molti altri.

Nel pomeriggio ho visitato il Monte Urgull e la zona del porto, per poi fare ritorno a Bilbao in serata.

Dove dormire a Bilbao

Ho alloggiato all’hotel Ibis Centro, situato nei pressi della stazione dei treni Abando, a circa 10 minuti a piedi dal Guggenheim e dal Casco Viejo e circondato da alcuni bar e ristoranti.

Vale la pena visitare Bilbao? Assolutamente si! Sono rimasto solo pochi giorni ma ammetto che mi sarebbe piaciuto fermarmi qualche giorno in più per vivere al meglio questa città, conoscere meglio la cultura dei Paesi Baschi e scoprire altri angoli nascosti e ristoranti tipici.

Gianluca Orlandi

Nomade digitale e travel writer, viaggio con solo bagaglio a mano e cerco di farlo sempre spendendo il meno possibile. Seguimi su Facebook e Instagram per foto e video dei miei viaggi in giro per il mondo e scrivimi nel gruppo Facebook di Viaggiare Gratis se hai domande o dubbi. Ho creato questo sito web con l'obiettivo di aiutarti a viaggiare di più spendendo meno; leggi le guide di viaggio gratuite sulle città che ho visitato personalmente, i consigli di viaggio, le offerte di voli e gli articoli dedicati alle compagnie aeree, e attiva le notifiche su Google News e Telegram per rimanere aggiornato.

Lascia un commento

1
Condividi su: