Il mio rapporto di odio e amore con Playa del Carmen

Come ormai mi succede spesso per ogni città che visito, anche in questa occasione ero triste di dover lasciare Playa del Carmen. Ma a differenza di altri viaggi, non è stato amore a prima vista con questa città della Riviera Maya messicana.

Perché Playa del Carmen non mi ha entusiasmato

Per prima cosa, quando si viaggia da soli e ci si trova in una città presa d’assalto da turisti che si limitano a camminare avanti e indietro per la Quinta Avenida in cerca di bar, ristoranti, vita notturna, e arrivano a spendere anche 1000/1500€ per una settimana, non è facile e non è nemmeno il tipo di viaggio che mi piace fare.

Inoltre, dopo che ero riuscito a vivere a Cancun con circa 500€ in un mese, a Playa ho trovato prezzi decisamente più alti rispetto agli standard a cui ero abituato.

Odio amore Playa del Carmen

Sia chiaro, se stai pensando di venire a Playa del Carmen per una vacanza questo è il luogo di villeggiatura ideale; mare e location da sogno, clima mite tutto l’anno e prezzi più bassi rispetto agli standard europei.

Ma per me che avevo scelto il Messico per il mio viaggio in solitaria e per il costo della vita molto più basso rispetto all’Europa, è stato uno shock iniziale. Avendo però già prenotato con anticipo il mio studio tramite AirBnb e programmato la mia permanenza qui per circa 2 settimane, ho cominciato ad esplorare la città in cerca di aree meno turistiche.

Uscendo dalla Quinta Avenida in effetti, si riescono a trovare zone senza turisti e dove i prezzi sono decisamente più messicani.

Come ho cambiato opinione su Playa del Carmen

Camminando per le vie adiacenti al mio appartamento e spostandomi di pochi km dalla via principale, sono infatti riuscito a trovare alcuni piccoli ristoranti e bancarelle dove mangiare piatti tipici della cucina messicana (street food) a pochi pesos, ho conosciuto alcuni ragazzi e ragazze messicane e sono riuscito a vivere un’esperienza di viaggio più autentica.

Ho scoperto che stando lontani dalla parte turistica ed evitando gli stranieri che passano di qui per la classica vacanza all inclusive, la vita a Playa del Carmen può essere differente.

Per il resto dei miei giorni, mi sono costruito una routine personale molto differente da quella classica del turista; ho conciliato il lavoro con il tempo libero, ho portato avanti i miei progetti e pubblicato il mio primo libro su Amazon, e ho capito ancora una volta che, come in molte altre città di tutto il mondo, basta solo cercare fuori delle aree più conosciute per vivere come un locale e spendere meno.

Trasferirsi a Playa del Carmen

Playa del Carmen quindi è riuscita a conquistarmi piano piano; credo che sia una buona meta sia per chi è in cerca della classica vacanza, sia per chi viaggia zaino in spalla come me.

In questo ultimo caso e a seconda del tuo budget però non limitarti a camminare per le vie del centro e fare quello che fanno tutti i turisti; esplora le zone adiacenti, scopri anche altre aree meno affollate e non lasciarti scoraggiare se arrivi qui e la tua idea di Messico è tutt’altra.

La Quinta Avenida è costruita appositamente per i turisti, con i suoi bar e ristoranti, ma cerca di scoprire le strade meno battute e non aver paura se ti hanno detto che il Messico è pericoloso! Scoprirlo con i tuoi occhi è la cosa migliore che puoi fare.

Riuscire a trovare il proprio equilibrio quando si viaggia da soli è fondamentale; un giorno sei la persona più felice del mondo, il giorno dopo ti chiedi cosa stai facendo in giro per il mondo da solo e la solitudine ti spacca in due.

Ma nonostante questo ho lasciato a tanti ricordi, alcune giornate non facili e tanti momenti indimenticabili. Ci sono voluti alcuni giorni, ma sono riuscito a cambiare la mia opinione su Playa del Carmen e chissà che un giorno passerò nuovamente da queste parti.

Hasta pronto Playa!

Gianluca Orlandi

Nomade digitale e travel writer, viaggio con solo bagaglio a mano dal 2013 e cerco di farlo sempre spendendo il meno possibile. Su questo blog di viaggi condivido consigli, trucchi, guide sulle principali compagnie aeree e articoli sulle città e Paesi che ho visitato personalmente. Seguimi su Google News e su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime guide e novità dal mondo dei viaggi. Se questo articolo ti è stato utile puoi offrirmi un caffè virtuale per sostenere il mio lavoro.


Seguimi su:

Scarica l'app di Viaggiare Gratis:

App Store badge
Google Play badge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679. Leggi la privacy policy completa.

2
Condividi su: