Guacamole: come preparare la salsa messicana, ricetta originale

Ricetta originale del guacamole, ingredienti necessari per preparare la salsa guacamole anche a casa tua, scelta dell’avocado (o aguacate 🙂 ) corretto e preparazione di questo piatto tipico del Messico.

È verde, leggermente piccante e buono da morire. È anche una delle pietanze più conosciute e apprezzate della cucina messicana, non solo in patria ma soprattutto all’estero. Hai capito di cosa sto parlando? Ma certo, del guacamole! Una salsa facilissima da preparare, di cui non riuscirai più a fare a meno una volta assaggiata.

Guacamole ricetta originale

Pin

Ne esistono infinite varianti, ma la ricetta originale del guacamole risale addirittura al tempo degli Aztechi. All’epoca si usavano solo tre ingredienti: avocado, succo di lime e sale. Sapevi che la parola guacamole significa proprio “salsa di avocado”? Ahaucatl è il nome azteco del famoso frutto tropicale, mentre molli significa miscuglio, o salsa. Ecco perché, ancora oggi, la parola “mole” viene usata per riferirsi alle diverse salse di accompagnamento.

Il guacamole originale messicano si può gustare da solo oppure come complemento ad altri piatti tipici della cucina messicana, come i totopos o nachos tipici di questa nazione, nelle tortillas come complemento di carne e pollo e anche in piatti come le enchiladas; non c’è limite alla fantasia! 🙂

Insomma, sei curioso di scoprire quali sono gli ingredienti e i passaggi della ricetta originale del guacamole? Allora infilati il grembiule e prepara tutto l’occorrente, stiamo per iniziare!

Salsa guacamole, come scegliere il giusto avocado?

Partiamo dalle basi. Come saprai, il protagonista della salsa guacamole è l’avocado, un frutto dalla buccia sottile e dal nocciolo duro e resistente. Non ha un vero e proprio sapore, anzi direi che è praticamente neutro. Questa caratteristica lo rende adatto per essere utilizzato sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate.

Scegliere l’avocado perfetto per preparare il guacamole del secolo è una missione quasi impossibile. Il frutto dev’essere maturo al punto giusto da permettere di tagliarlo in due e ridurlo in purea con facilità. Peccato che sia molto difficile trovare un avocado pronto all’uso tra i banchi del supermercato! Di solito, infatti, si trovano solo frutti decongelati con la consistenza di una pietra.

Pin

Foto presa da Pixabay, autore: stevepb

Ma come si fa a riconoscere un avocado maturo tra mille? È tutta una questione di tatto: prendi un frutto tra le mani e tastane delicatamente la superficie. La consistenza dev’essere morbida ma soda, non molliccia. Se poi vuoi essere sicuro al 100%, rimuovi il picciolo che si trova in cima al frutto e osserva il colore della buccia sottostante: giallo significa acerbo, verde vuol dire maturo e marrone, beh… che è troppo tardi!

C’è un’altra cosa che devi sapere sull’avocado, ovvero che tende a ossidarsi velocemente una volta tagliato in due. Per questo è importante essere il più veloci possibile nella preparazione del guacamole. Esistono però un paio di trucchetti per evitare che questo accada:

Riduci l’avocado in purea con l’aiuto di una forchetta e bagnalo con del succo di lime. Questo bloccherà l’ossidazione e ti permetterà di preparare la base della salsa guacamole in anticipo, per poi finire di assemblarla al momento di servirla.

Dividi a metà l’aguacate senza però rimuovere il nocciolo e conservalo in frigorifero, in questo modo non diventerà scuro e potrai utilizzare l’avocado anche il giorno successivo nella preparazione del guacamole.

Bene, ora che sai come scegliere l’avocado giusto e come evitare che si annerisca, è tempo di passare all’azione 🙂 Vediamo quindi la ricetta originale del guacamole!

Ricetta guacamole messicano, ingredienti e preparazione

Prima di illustrarti i vari passaggi della ricetta guacamole, ci tengo a sottolineare ancora una cosa: il guacamole dev’essere preparato rigorosamente a mano. Non vale utilizzare frullatori o altri elettrodomestici, al massimo puoi farti aiutare da un mortaio.

C’è una ragione ben precisa per cui insisto su questo punto, anzi due 🙂 La prima è il rispetto di una tradizione tanto antica, mentre la seconda è una motivazione puramente pratica. Frullare l’avocado insieme a tutti gli altri ingredienti del guacamole è davvero una pessima idea, credimi.

Il sapore e la texture della salsa guacamole cambiano completamente, non riuscirai più a distinguere il gusto dei singoli ingredienti (che è un po’ il bello di questa preparazione).

Detto questo, lascia che ti illustri i vari passaggi della ricetta originale del guacamole 🙂

Guacamole ricetta, ingredienti per 4 persone:

  • 3 avocado maturi
  • Mezza cipolla, tritata finemente (meglio se rossa)
  • 2 pomodori a cubetti
  • 3 cucchiaini di coriandolo tritato
  • 1 peperoncino jalapeño
  • Succo di lime
  • Sale

La prima cosa da fare è tagliare ciascun avocado a metà per estrarre la polpa, avendo cura di rimuovere prima il nocciolo. Trasferisci il tutto in una ciotola (o nel mortaio) e riduci la polpa in purea con l’aiuto di una forchetta. Quindi, irrorala con il succo di lime per non farla annerire. A questo punto aggiungi i pomodori a cubetti, la cipolla tritata, il coriandolo e il peperoncino, aggiustando il sale a piacere. Mescola il tutto e servi la salsa guacamole accompagnandola con dei nachos o del pane tostato.

Pin

Ah, quasi dimenticavo: il guacamole crea dipendenza! Non so te, ma io non sono più riuscito a farne a meno una volta assaggiato, e me la preparo ogni volta che posso. Non c’è niente di meglio quando ti viene voglia di uno spuntino sfizioso! Per una preparazione differente puoi provare la variante con pico de gallo.

E tu, come prepari la salsa guacamole? Raccontamelo nei commenti, sono curioso di scoprire nuove varianti 🙂 e se hai trovato utile questa ricetta del guacamole, condividila con i tuoi amici.

Gianluca Orlandi

Viaggio con solo bagaglio a mano dal 2013 e cerco di farlo sempre spendendo il meno possibile. Su questo blog di viaggi condivido consigli, trucchi, guide sulle principali compagnie aeree e articoli sulle città e Paesi che ho visitato personalmente. Seguimi su Facebook e su Instagram oppure leggi gli ultimi articoli e notizie su Google News cliccando questo link e selezionando la stellina in alto a destra. Questo articolo ti è stato d'aiuto? Sostieni il blog al costo di un caffè e scrivimi nei commenti se hai altre domande.


2 commenti su “Guacamole: come preparare la salsa messicana, ricetta originale”

  1. Descrizione molto ben dettagliata. Adoro il guacamole da quando l’ho assaggiato nel mio viaggio in Messico nel lontano 2007. Ho provato a rifare più volte questa salsa, venuta ogni volta buonissima ma mai come lo ricordavo. La mia ricetta non prevede il coriandolo ma la prossima volta lo inserirò.
    Consiglio a tutti di provare questa salsa deliziosa.

    Rispondi
    • Grazie Marianna, adoro la cucina messicana e avendo vissuto in Messico ho provato tanti piatti differenti… la ricetta con coriandolo che ho condiviso è quella originale, se ne avrai la possibilità ti consiglio di provarlo nel guacamole, poi fammi sapere se ti ricorda quello provato durante il tuo viaggio 🙂

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679. Leggi la privacy policy completa.

Exit mobile version
9