Cosa vedere a Philadelphia, la città dell’Indipendenza americana

Durante il mio viaggio a New York, ho avuto modo di visitare Filadelfia, in inglese Philadelphia, e scoprire una città molto interessante dal punto di vista storico, in quanto luogo dove venne firmata la dichiarazione di Indipendenza e città della nascita degli Stati Uniti d’America.

Philadelphia si trova nello stato della Pennsylvania e dista 3 ore di macchina da NY; è raggiungibile anche in pullman con prezzi molto contenuti con le varie compagnie come Megabus e BoltBus, i biglietti infatti partono da $6 e ci vogliono circa 5 ore di viaggio.

Visitare Philadelphia

Sono stato a Philly solo due giorni ma ho avuto modo di vedere gran parte della città in quanto non è difficile girarla a piedi. Le zone da non perdere sono Downtown Philly, South Street, Old Philly e Penn’s Landing, la passeggiata sulle rive del fiume Delaware, che delimita inoltre il confine tra lo stato del New Jersey e la Pennsylvania.

Old City

Consiglio di partire con una camminata a Penn’s Landing, lungo il fiume e arrivare nelle vicinanze del Benjamin Franklin Bridge; da qui entrare in centro e seguire Market Street. In questa zona è possibile trovare molti bar, ristoranti e locali, oltre ad alcuni luoghi di interesse della città.

Independence National Historical Park, il parco dell’Indipendenza

Questo parco è stato dichiarato l’area storica dell’America; al suo interno si trova l’Indipendence Hall dove la dichiarazione di Indipendenza e la Costituzione degli Stati Uniti vennero discusse e adottate verso la fine del 18° secolo.

Oltre a questo si può vedere la Liberty Bell e il National Constitution Center, oppure semplicemente camminare per il parco.

Liberty Bell

Si tratta di una campana che è diventata un vero e proprio simbolo di libertà non solo per Philadelphia ma per tutti gli Stati Uniti d’America. Si trova all’interno del Liberty Bell Center, con ingresso gratuito, dove è possibile leggere la storia di questa particolare campana crepata in seguito al primo rintocco della stessa.

Elfreth’s Alley, la più antica strada residenziale degli Stati Uniti d’America

Una piccola via con casette caratteristiche con mattoni a vista. Un piccolo museo e case storiche molte delle quali ancora abitate. Un giro è d’obbligo, anche se molto piccola come via, è davvero suggestiva.

Betsy Ross House

Pare che in questa casa abbia vissuto Betsy Ross, la sarta che ha cucito la prima bandiera a stelle e strisce. Si riconosce facilmente perchè fuori dalla casa si possono trovare tante bandiere appese e, a pagamento, è possibile fare un tour interno della struttura.

South Street, bar e ristoranti in una lunga via

Alla fine della giornata fai un giro dalle parti di South Street per rilassarti, mangiare qualcosa, bere una birra in uno dei numerosi locali che affollano questa via lunghissima.

Philly Cheese Steak, la specialità di Philadelphia

Ok, ricorda che sei in America per cui se vuoi mangiare qualcosa, la scelta ricade quasi sempre su hamburger, sandwich, patatine fritte etc. A Philadelphia però puoi provare il Philly Cheese Steak, un panino fatto con carne e formaggio, oltre che cipolle, salse, funghi e chi più ne ha più ne metta. Provalo!

Puoi inoltre salire sulla famosa scalinata del film Rocky; vai verso il Museo dell’arte, per una foto con la statua di Sylvester Stallone e l’immancabile corsa sulle scale.

Philly è sicuramente una delle città da non perdere della East Coast, se stai pianificando un viaggio negli Stati Uniti oppure sei nelle vicinanze, ti consiglio di inserirla nel tuo itinerario di viaggio, non rimarrai deluso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *