8 cose che ho scoperto di Bangkok e della Thailandia

Bangkok è stata la mia prima tappa in Thailandia e non ero mai stato in questa città prima d’ora. Da tempo avevo in mente di fare un viaggio in questa nazione, per scoprire un Paese nuovo ed immergermi in una nuova realtà per un po’ di tempo.

8 cose Bangkok ThailandiaPin

Al mio arrivo in questo Paese del sud-est asiatico sono stato investito da una miriade di sensazioni, sia positive che negative, che voglio provare a riassumere brevemente in questo articolo.

1. Il traffico a Bangkok è fuori dal normale

Avevo sentito parlare di quanto fosse trafficata e inquinata questa città, ma ero sempre abbastanza scettico. Ho vissuto due anni a Londra e camminato per le vie di New York… cosa potrà mai essere Bangkok?

Traffico BangkokPin

Ma la Thailandia è davvero un altro mondo; ad ogni ora del giorno e della notte c’è traffico, oltre alle macchine ci sono motorini ovunque e nella maggior parte dei casi ci sono due persone se non tre a bordo, senza casco.

Attraversare la strada non è per niente facile, anche sulle strisce pedonali le macchine e le moto non si fermano. Mai vista una cosa del genere prima d’ora!

2. Il cibo a Bangkok costa poco

E non intendo solo lo street food che si trova nelle migliaia di bancarelle a tutti gli angoli della città. Anche quando si tratta di mangiare al ristorante, i prezzi sono solitamente inferiori a 8-10€, una cosa che in Italia, Regno Unito e molte località in Europa ci sogniamo.

Nonostante la cucina thailandese sia molto piccante è anche molto buona e si può mangiare con prezzi a partire da 1,5€/2€. Ad esempio nei centri commerciali come Platinum e Terminal 21 ci sono Food Court dove assaggiare diversi piatti thai e di cucina internazionale senza spendere una fortuna.

Il record l’ho raggiunto in quest’ultimo, pagando per pranzo e cena un totale di 87 baht, circa 2,10€ al cambio attuale.

Mangiare a BangkokPin

3. Il costo della vita in Thailandia è molto basso

Parlo sempre del cibo nei miei articoli perché adoro provare tutto ciò che è commestibile durante i miei viaggi, ma in generale il costo della vita in Thailandia è molto inferiore rispetto all’Italia.

Esempi? Una settimana in una guest house nel centro di Bangkok costa in media 7/10€ a notte (per due persone). Un biglietto singolo della metro o del BTS Skytrain parte da 30 centesimi di euro. Anche una corsa in taxi costa mediamente poco rispetto ad altre grandi città europee, ma fai attenzione perché…

4. I tassisti e autisti di Tuk Tuk aumentano i prezzi

Se sei un turista a Bangkok e non conosci le regole e i prezzi, stai pur certo che autisti di taxi e tuk tuk proveranno a fregarti in qualche modo. Roba di pochi euro, ma pur sempre un prezzo maggiore rispetto a quello che dovresti pagare.

Tuk Tuk BangkokPin

Ricorda di chiedere ai tassisti di attivare il tassametro quando partono, e contrattare il prezzo con gli autisti dei tuk tuk prima di salirci; la maggior parte delle volte il prezzo che ti comunicano è almeno il doppio di quello che dovresti realmente pagare.

5. I thailandesi si addormentano ovunque…

Sulla metro, nei café e sulle panchine, nei fast food… le persone del posto si addormentano praticamente ovunque. Non è difficile trovare qualche thailandese che dorme mentre attorno a lui la vita procede regolare 🙂

6. …e appena possono si tolgono le scarpe

Non è solo una forma di rispetto per entrare nei templi, ma anche un’usanza abbastanza comune: togliersi le scarpe nei luoghi pubblici. Appena possibile i thailandesi sfilano le scarpe e rimangono a piedi nudi in ristoranti e altri locali.

7. La temperatura a Bangkok è davvero alta

A Bangkok si suda, e di brutto. Io adoro camminare e perdermi per la città, ma la temperatura è davvero alta e, complice anche lo smog e il traffico, i gradi percepiti sono sicuramente maggiori rispetto a quelli effettivi.

Camminare per lunghi tratti non è una buona idea e mi sono ritrovato spesso a prendere la metro per respirare un po’ d’aria fresca e non inquinata.

8. Aria condizionata ovunque

Nei centri commerciali, nei ristoranti e nella metro… rispetto all’esterno le temperature sono nettamente inferiori e a volte anche esagerate. In tutti gli esercizi pubblici l’aria condizionata è attiva, e se non sei preparato, oppure arrivi da una lunga camminata sotto il sole, lo sbalzo di temperatura è fin troppo elevato.

Ci sono luoghi di cui mi innamoro appena ci metto piede, ma con Bangkok questo non è successo. Dopo poche ore dal mio arrivo l’unica cosa che volevo fare era rimettermi in viaggio per altre destinazioni.

Dopo qualche giorno però, sono riuscito ad orientarmi più facilmente e adattarmi ad alcune usanze e comportamenti tipici thailandesi; nonostante tutto amo le grandi città e l’atmosfera internazionale tipica di metropoli come questa.

Anche tu hai visitato Bangkok e sei rimasto impressionato da qualcosa che hai visto o fatto? Condividi la tua esperienza nei commenti!

Gianluca Orlandi

Viaggio con solo bagaglio a mano dal 2013 e cerco di farlo sempre spendendo il meno possibile. Su questo blog di viaggi condivido consigli, trucchi, guide sulle principali compagnie aeree e articoli sulle città e Paesi che ho visitato personalmente. Seguimi su Facebook e su Instagram oppure leggi gli ultimi articoli e notizie su Google News cliccando qui e selezionando la stellina in alto a destra. Se questo articolo ti è stato utile puoi sostenere Viaggiare Gratis al costo di un caffè e iscriverti gratuitamente alla newsletter.




Scarica l'app gratuita di Viaggiare Gratis!

App Store badge
Google Play badge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679. Leggi la privacy policy completa.

3
Condividi su: