Visto per la Thailandia, guida e regolamento aggiornato

Shares

Visto per la Thailandia, una guida per sapere cosa devi fare per ottenere il visto turistico e visitare questo fantastico paese. Aggiornamento inizio Novembre 2015: a quanto pare i visti turistici double e triple entry andranno in pensione il 13 Novembre per far spazio ad un nuovo visto di 6 mesi chiamato METV (Multiple Entry Tourist Visa).

Di recente sono stato alle prese con le procedure per ottenere il visto turistico per la Thailandia, e dato che le normative per avere il fatidico timbro sul passaporto cambiano rapidamente, riporto qui la procedura da seguire se stai pensando di fermarti un po’ di tempo in questa nazione.

Visto per la Thailandia

Se anche tu hai in mente di fare un viaggio in Thailandia e non sai bene quali sono le regole e le procedure per ottenere il visto per turismo, troverai in questo articolo alcune informazioni pratiche per non partire impreparato. Partiamo subito!

Visto per la Thailandia, quali tipi di visto esistono?

A seconda della durata del tuo soggiorno, esistono due opzioni per fermarti in Thailandia, vediamo quali sono:

Visa on Arrival o visto di transito: se hai intenzione di rimanere in Thailandia per un periodo inferiore ai 30 giorni e sei un cittadino italiano con regolare passaporto, non hai bisogno di richiedere nessun visto prima della tua partenza. Al tuo arrivo in un qualsiasi aeroporto thailandese, o ad un posto di frontiera se entri via terra, ti verrà concesso gratuitamente il Visa on Arrival della durata massima di 1 mese. Devi avere un passaporto con validità superiore ai 6 mesi e ti verrà richiesto un biglietto di uscita dal paese come prova della tua partenza.

Tourist Visa: Questa opzione invece, ti permette di ottenere il visto turistico per la Thailandia con validità di 60 giorni e il modo più semplice per richiederlo è quella di recarti all’ambasciata Thai a Roma o in uno dei consolati presenti a Milano, Torino, Genova, Venezia, Napoli e Catania.

Come ottenere il visto turistico?

Devi portare con te il tuo passaporto con scadenza non inferiore ai 6 mesi e alcune pagine vuote, una fotocopia del proprio passaporto, una fototessera, biglietto di entrata ed uscita dalla Thailandia e copia della prenotazione dell’hotel, ostello o appartamento in cui deciderai di alloggiare. Oltre a tutto questo dovrai compilare un modulo che puoi scaricare sul sito ufficiale dell’ambasciata, oppure ritirare di persona al tuo arrivo, e pagare una fee di 1900 baht, che al cambio attuale corrispondono a circa 48€.

Il visto solitamente verrà concesso entro 3 giorni lavorativi dalla tua richiesta e potrai così arrivare in Thailandia e fermarti fino ad un massimo di 2 mesi senza problemi.

Estensione di 30 giorni del visto per la Thailandia

Entrambi i visti descritti qui sopra, possono essere estesi di 30 giorni ciascuno. Per farlo devi recarti all’ufficio immigrazione di Bangkok che si trova a questo indirizzo:

Government Center building B Chaengwattanasoi 7 n.120 moo3

Tungsunghong, Laksi – Bangkok

Orari: dal lunedi al venerdi 8,30/12 e 13/16,30

Leggi come fare per richiedere l’estensione del visto turistico per la Thailandia a Bangkok.

Nuove norme per il visto

Fino a qualche tempo fa era possibile richiedere il visto double e triple entry (doppia e tripla entrata), per rimanere in Thailandia fino ad un massimo di 180 giorni, ma recentemente l’ufficio immigrazione ha dichiarato che il regolamento per il Visto per la Thailandia cambierà a partire dal 13 Novembre 2015 e non sarà più possibile ottenere questo tipo di visti. Entrerà in vigore un nuovo visto turistico a quanto pare con validità di 6 mesi, riporterò qui sul blog la notizia appena sarà più chiaro il funzionamento.

Visto per la Thailandia, suggerimenti pratici

Per prima cosa evita di arrivare in Thailandia con un biglietto di sola andata perchè potresti essere costretto ad acquistarne uno di ritorno! Non sempre questo viene controllato dagli agenti dell’immigrazione, ma se vuoi essere più tranquillo prenota in anticipo un biglietto qualsiasi verso uno dei paesi limitrofi. Ci sono molte compagnie low cost come Air Asia o TigerAir che offrono voli per Singapore o altre nazioni a partire da 25/30€, usa Skyscanner per trovare tutti i voli più economici.

Qualche tempo fa era inoltre possibile ricorrere al Visa Run per rientrare ed uscire dal paese in giornata ed estendere così il proprio visto, ma le regole ora sono cambiate e non è più possibile effettuare questa pratica.

Attenzione infine a non rimanere in Thailandia oltre il periodo concesso dal tuo visto, rischi di pagare una multa salata all’uscita dal paese (da 10€ per ogni giorno extra fino ad un massimo di 500€), ed eviterai inoltre di trovarti nella condizione di overstay.

Ricapitolando: per viaggi fino a 30 giorni non devi richiedere nessun visto. Se invece stai pensando di fermarti in Thailandia fino ad un massimo di 90 giorni, richiedi il visto di 60 giorni in Italia e poi estendilo di 30 giorni all’ufficio immigrazione di Bangkok, è la soluzione più semplice e meno costosa.

Altra regola importante è che l’unico paese in cui non puoi ottenere il visto per la Thailandia è la Thailandia stessa; io ad esempio ho richiesto il visto a Praga perchè mi trovavo li prima della partenza per Bangkok. Se hai dubbi o altre domande sul Visto per la Thailandia, scrivimi pure nei commenti!

Guide di viaggio consigliate

Thailandia
59 Recensioni
Thailandia
  • Editore: EDT
  • Edizione n. 11 (10/27/2016)
  • Copertina flessibile: 910 pagine
Thailandia
18 Recensioni
Thailandia
  • Paul Gray, Lucy Ridout
  • Editore: Feltrinelli
  • Copertina flessibile: 810 pagine
Offerta
Bangkok. Con cartina
38 Recensioni
Bangkok. Con cartina
  • Austin Bush
  • Editore: EDT
  • Edizione n. 4 (07/23/2015)
Shares

11 commenti su “Visto per la Thailandia, guida e regolamento aggiornato”

Lascia un commento

  1. Ciao ti faccio anche io una domanda. Con il Visa on arrival( durata 30 giorni) posso uscire e rientrare serenamente dalla Thailandia? Arrivo il 22 dicembre a Bangkok e pensavo di andare in Vietnam pet poi rientrare in Tailandia e fare mare e ripartire il 26 gennaio. Posso farlo o non mi è consentito ? Grazie!! Noemi

    • Ciao Noemi, in teoria non dovresti avere problemi se in entrambe le occasioni hai un biglietto di uscita dalla Thailandia da mostrare entro i limiti previsti (soprattutto nel secondo caso!).

      Altrimenti potresti fare il visto “double entry” prima della partenza presso ambasciata o consolato della Thailandia più vicino alla tua città di residenza 🙂

  2. Ciao sono Roberta, fra una settimana partiró per laThailandia con biglietto aereo andata e ritorno 42 giorni e durante questo periodo avevo intenzione di visitare anche la Cambogia. Volevo chiederti se potrei avere problemi in aeroporto in partenza o all’arrivo a Bangkok non essendo in possesso di alcun visto e col fatto che il volo andata-ritorno supera i 30 giorni. Secondo te è sufficiente che io acquisti giá dall’Italia il volo andata e ritorno per la Cambogia per dimostrare di interrompere i 42 giorni oppure ho la possibilità di fare il visto dei 60 giorni una volta arrivata a Bangkok una volta uscita dall’aeroporto o alla peggio sono costretta a farlo giá in Italia nonostante i tempi siano ormai stretti? Grazie Mille delle informazioni utilissime!!

    • Ciao Roberta, dipende molto dall’aerolinea. Alcune compagnie non controllano, altre invece si e potrebbero farti problemi se non hai il biglietto d’uscita entro i 30 giorni. Il mio consiglio è quello di prenotare con una low cost asiatica (prova a controllare Nok Air oppure Air Asia) un volo qualsiasi per un paese qui vicino entro il limite dei 30 giorni, spendendo 20/30€, volo che ovviamente utilizzerai solo come prova di uscita dal paese nel caso in cui te lo chiedano. Io stesso ho fatto la stessa cosa qualche settimana fa prima di partire per Bangkok 😉 Puoi provare anche a fare il visto in Italia prima della partenza ma non so se ce la fai dato che devi partire fra una settimana!

      • Ciao, scusate se mi inserisco ma ho lo stesso problema. Volevo chiederti, se compro il volo da Nokia air devo comunque prenderlo x far fare timbro sul passaporto? O, prendo il volo x dimostrare che esco dal paese, poi posso fare un altro timbro di estensione dal mese in un ambasciata della TAi?

        • Ciao Daniela, puoi estendere il visto in ambasciata (con qualche giorno di anticipo rispetto ai 30 giorni) senza dover per forza viaggiare, per ottenere l’estensione 🙂

  3. ciao, grazie per le utili informazioni.
    Noi stiamo per partire, andata e ritorno da Bangkok, periodo due mesi.
    Ci piacerebbe visitare il nord della Thailandia per poi spostarci in Laos, scendere in Cambogia e rientrare in Thailandia per visitare il sud. Credi che sia possibile muoversi seguendo questo programma viste le nuove norme per i visti?
    In anticipo, grazie mille

    • Ciao, dipende da quanto tempo sarà la tua seconda visita in Thailandia. Ad esempio potresti fare il visto di 2 mesi per la prima parte del viaggio in Thailandia, poi entrare per 30 giorni senza visto e magari già con biglietto aereo di uscita dal paese. Ah ricorda che via terra i giorni sono 15, mentre se arrivi in aereo hai a disposizione 30 giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *