Wat Phra Kaew, il tempio del Buddha di Smeraldo a Bangkok

Come visitare il tempio del Buddha di Smeraldo a Bangkok, anche conosciuto come Wat Phra Kaew: orari di apertura e costo del biglietto d’ingresso, come arrivare e cosa vedere all’interno di questo magnifico palazzo situato nel centro della capitale thailandese.

Hai programmato il tuo viaggio in Thailandia e vuoi saperne di più sul Wat Phra Kaew a Bangkok, il celebre Tempio del Buddha di Smeraldo situato all’interno del Grande Palazzo Reale? In questa pagina troverai tutte le info necessarie per organizzare la tua visita!

La Thailandia riapre al turismo! Dal 1° ottobre 2022 non serve presentare il certificato di vaccinazione e non ci sono ulteriori requisiti da presentare all’ingresso; leggi la nota ufficiale.

Mettere piede per la prima volta al Wat Phra Kaew di Bangkok significa lasciarsi travolgere da un’ondata di stupore e meraviglia, mista a quel senso di inadeguatezza che un po’ ti coglie quando, di fronte a opere monumentali, realizzi di essere solamente un minuscolo essere umano.

Wat Phra Kaew tempio Bangkok

Questo è ciò che ho provato appena attraversata la soglia del complesso, situato nel cuore della capitale thailandese. Nemmeno il caldo opprimente, l’umidità alle stelle e l’obbligo di indossare pantaloni lunghi per entrare nei templi di Bangkok sono riusciti a rovinare la bellezza di quell’esperienza. Ma andiamo con ordine.

Wat Phra Kaew, Bangkok: brevi cenni storici

Le origini del Wat Phra Kaew risalgono al 1782 circa, anno in cui venne fondata la città di Bangkok. L’intera superficie del complesso architettonico misura 95 ettari ed è ricoperta da più di 100 edifici, pagode, guglie e dal Grande Palazzo Reale della capitale, dimora dei reali thailandesi e sede delle cerimonie ufficiali a partire dal 1785.

Quando si varca la soglia d’ingresso, si ha come la sensazione di ritrovarsi in una città dentro la città: il Wat Phra Kaew infatti, è costellato da rigogliosi giardini, vicoli, piazze e stupe buddiste, finemente decorate da mani sapienti ed esperte.

Quello che forse non sai, è che qui si trova anche il luogo più sacro di tutto il Paese: sto parlando del tempio dedicato al Buddha di Smeraldo.

Cosa vedere all’interno del tempio del Buddha di Smeraldo?

Come ti accennavo, il Wat Phra Sri Rattana Satsadaram (nome completo del tempio) è talmente vasto che occorrono diverse ore per visitarlo tutto, oltre a un buon senso dell’orientamento per non perdersi tra le mille attrazioni (rischiando così di soccombere alla calura!) e cose da vedere.

All’ingresso ti verrà consegnata una mappa del posto, in modo da poter organizzare la tua visita in autonomia. Camminando tra i vicoli poggerai gli occhi su edifici mastodontici ornati da tetti ricoperti d’oro, guglie e statue raffiguranti guerrieri e dragoni, decorate con colori vivaci come il verde e l’arancione.

Troverai anche tre pagode, una biblioteca, il Pantheon Reale, tantissime statue di elefanti disseminate in ogni dove (considerati simboli di buono auspicio) e persino una riproduzione dell’Angkor Wat cambogiano.

Inutile dire, però, che l’attrazione principale del comprensorio è proprio il Tempio del Buddha di Smeraldo, un gioiello di architettura costruito tra il 1782 e il 1784 secondo i criteri del Rattanakosin, ovvero l’antico stile di Bangkok.

È considerato il luogo più venerato e sacro dell’intera Thailandia poiché ospita una statua di 66 cm ricavata da un unico pezzo di giada — da cui il soprannome “di smeraldo” — che ritrae il Buddha in posizione di meditazione.

La leggenda narra che l’opera venne realizzata in India e che avrebbe portato pace e prosperità al Paese che l’avesse ospitata. Come sia finita in Thailandia, nessuno lo sa. Alcuni racconti collocano la statua a Chiang Rai nel 1434, quando cadde dal cielo in seguito a un forte temporale che danneggiò il tempio.

Quel che è certo è che la statua del Buddha di Smeraldo si trova a Bangkok dal 1782, e da allora è custodita all’interno del Wat Phra Kaew. Il tempio è ornato da mosaici, decorazioni in oro e da un altare — ovviamente dorato — che campeggia al centro dell’edificio.

La statua poggia proprio su questa ara, situata ad un altezza tale da sovrastare le teste dei fedeli in preghiera, ed è protetta da un box di vetro al fine di proteggerla dai curiosi che ogni giorno visitano il tempio. Devi infatti sapere che solo al re in persona è concesso toccare l’opera, ecco perché si trova in un luogo così inaccessibile.

Le cerimonie di vestizione

È tradizione thai adornare alcune statue del Buddha con vesti pregiate in certe date specifiche dell’anno. Tra queste, ovviamente, è incluso anche il manufatto di giada custodito nel Wat Phra Kaew.

Si tratta di un rituale antichissimo, che solitamente viene celebrato in corrispondenza del cambio di stagione. Il calendario thai ne prevede tre (stagione estiva, invernale e delle piogge): marzo, luglio e novembre.

Le statue vengono vestite con abiti diversi a seconda della stagione: dorate e ingioiellate in estate, una tunica realizzata in maglie d’oro e pietre preziose per l’inverno, un copricapo in oro, smalto e zaffiri per ripararsi dalla pioggia. Ancora una volta però, sarà il re a condurre le cerimonie di vestizione, rimuovendo la polvere dalla statua prima di adornarla con le nuove vesti.

Il rituale è caratterizzato da canti, preghiere e benedizioni, a sottolineare il legame profondo che ancora esiste tra il sovrano e il Buddha. La divinità, infatti, viene vestita come un monarca: non è un caso che il sovrano sia l’unico autorizzato a toccare la statua di smeraldo!

Come visitare il tempio: dove si trova, orari di apertura e biglietti d’ingresso

Il tempio è aperto tutti i giorni dalle 08:30 alle 15:30. Il biglietto d’ingresso costa 500 baht thailandesi (circa 13€) e include l’accesso al Grande Palazzo Reale, oltre al tempio del Buddha di Smeraldo. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale del complesso.

Ricorda che non è consentito scattare foto all’interno dell’edificio sacro, e che occorre vestirsi in maniera consona al luogo. Ti verrà inoltre chiesto di toglierti le scarpe prima di entrare, come si fa in qualsiasi altro tempio thailandese.

Dove si trova il Wat Phra Kaew e come arrivare?

Il Wat Phra Kaew si trova nel centro di Bangkok ed è facilmente raggiungibile in tanti modi diversi. Quello più economico e suggestivo è in barca: prendi la BTS Skytrain fino a Saphan Taksin (S6) e raggiungi il molo Sathorn Pier, recati all’uscita numero 2 e sali a bordo di una delle barche con la bandiera arancione al costo di 15 THB. La tua fermata è The Chang Pier (N9), che si trova a soli 5 minuti di cammino dal Grande Palazzo Reale.


In alternativa puoi prendere un tuk tuk, un taxi o noleggiare un motorino, ma tieni presente che queste soluzioni sono più costose delle altre. Da ultimo, puoi anche pensare di affidarti ad un tour organizzato per farti accompagnare in tutti i principali templi di Bangkok; qui sotto ti lascio alcune opzioni di escursioni con guida.

Ora hai a disposizione tutte le informazioni necessarie per organizzare la tua visita al Wat Phra Kaew di Bangkok. Non ti resta che preparare la valigia e partire!

Gianluca Orlandi

Nomade digitale e travel writer, viaggio con solo bagaglio a mano dal 2013 e cerco di farlo sempre spendendo il meno possibile. Su questo blog di viaggi condivido consigli, trucchi, guide sulle principali compagnie aeree e articoli sulle città e Paesi che ho visitato personalmente. Seguimi su Google News e su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime guide e novità dal mondo dei viaggi. Se questo articolo ti è stato utile puoi offrirmi un caffè virtuale per sostenere il mio lavoro.


Seguimi su:

Scarica l'app di Viaggiare Gratis:

App Store badge
Google Play badge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679. Leggi la privacy policy completa.

1
Condividi su: