5 cose da non perdere a Bogotá in Colombia

Shares

Trafficata, inquinata, caotica e poco sicura; quando si pensa a Bogotá queste sono le prime parole che vengono associate a questa città, considerata anche come una delle capitali più pericolose del mondo, anche da chi magari non ha mai visitato questa metropoli.

Dato che ho scelto la capitale della Colombia come base di questi ultimi mesi in viaggio, con questo articolo voglio provare a raccontarti il mio personale punto di vista ed elencarti 5 cose da fare e da vedere a Bogotá.

Cosa fare vedere Bogota Colombia

Come tutte le capitali dell’America Latina, anche qui non mancano episodi spiacevoli ed esistono zone poco raccomandabili per turisti e viaggiatori, ad esempio il quartiere de La Candelaria, il centro storico della città, da visitare durante il giorno ma altamente sconsigliato nelle ore notturne.

Conoscere le aree off limits è fondamentale per evitare di finire in qualche situazione spiacevole e affrontare un viaggio in tutta sicurezza in Colombia, ma nonostante questo a Bogotá ci sono tante altre alternative per chi ama la vita notturna, la gastronomia di questo paese, la cultura etc etc e basterà evitare i quartieri meno sicuri per innamorarsi di questa città e della sua gente sorridente e sempre pronta ad aiutarti.

5 cose da fare e vedere a Bogotá

Ma andiamo con ordine! Ecco i miei consigli su cosa fare e cosa vedere a Bogotá e alcuni suggerimenti per vivere al meglio il tuo viaggio in Colombia!

La Candelaria e Monserrate: considerato il vero centro della città di Bogotá, La Candelaria è un quartiere molto caratteristico dove puoi visitare Plaza Bolívar, la piazza principale, e la Cattedrale. Alcune curiosità: al centro della piazza si trova una statua di Simón Bolívar, scolpita dall’italiano Pietro Tenerani; Plaza Bolívar è anche il nome di qualsiasi piazza nelle città del Venezuela, paese di origine di Bolívar.

Candelaria Bogota

Dalla piazza, sulle montagne circostanti, puoi scorgere una chiesa sulla montagna più alta chiamata Monserrate, che domina Bogotà dai suoi 3150 metri di altezza; con una funicolare puoi salire sulla cima e godere di una vista mozzafiato per capire meglio l’enormità di questa metropoli da circa 8 milioni di abitanti.

Un’altro punto panoramico della città è il grattacielo da 50 piani chiamato Torre Colpatria, che si trova a circa 15 minuti a piedi dalla Plaza Bolívar; qui puoi salire a pagamento (5000 pesos colombiani, circa 1,5€ – aperto da venerdì a sabato) sulla terrazza panoramica e osservare più da vicino i palazzi circostanti e la Plaza de Toros.

Plaza de Toros Bogota

Come detto in precedenza, La Candelaria non è il quartiere più sicuro della città, e anzi vengono registrati spesso episodi di furti a turisti e stranieri. Il mio consiglio per evitare incovenienti, è quello innanzitutto di non soggiornare in questa zona, nonostante i numerosi hotel e ostelli presenti.

Evita inoltre di camminare con macchina fotografica al collo oppure con il tuo smartphone in vista e gira per le strade solamente durante il giorno, spostandoti quando comincia a fare buio verso altre zone di Bogotá.

Zona G e Zona T per la vita notturna: la Colombia è famosa in tutto il mondo per la rumba, la voglia di far festa dei colombiani, e le due zone migliori per assaporare il clima che si respira in questo paese sono due aree chiamate rispettivamente zona G e zona T. Puoi iniziare la serata nella zona G (G è l’abbreviazione della parola Gourmet), dove troverai tantissimi ristoranti nazionali ed internazionali, e poi spostarti nella zona T per bar e pub.

Tieni presente che in Colombia si comincia presto a far festa per cui dalle 7 della sera in avanti ogni scusa è buona per mischiarsi alla gente del posto e ballare o semplicemente bere una cerveza in uno dei bar di questo quartiere!

I due locali più caratteristici sono senza dubbio la birreria chiamata Bogotá Beer Company e Andrés Carne De Res, dove puoi mangiare, ballare e divertirti in un locale tipico colombiano. Se hai più tempo a tua disposizione, non dimenticare di visitare la sede di Andrés nel pueblo chiamato Chía, che si trova fuori dal centro di Bogotá. Leggi anche il mio articolo dettagliato con una lista dei 35 migliori pub e ristoranti di Bogotá.

Oltre a bar e ristoranti nella zona T puoi trovare diversi centri commerciali e negozi per fare shopping, e poco distante nel Parque de la 93 un bel parco circondato anche in questo caso da altri locali. Queste zone sono tra le più sicure di Bogotá vista la presenza di polizia per le strade e personale all’ingresso di ogni locale.

La Ciclovia: ogni domenica e durante le giornate festive, alcune strade della capitale vengono chiuse al traffico e riservate a ciclisti e pedoni che vogliono fare una passeggiata e osservare Bogotá da un punto di vista differente; la ciclovia è un modo alternativo per fare sport e camminare da nord a sud in tutta tranquillità e sicurezza.

Ciclovia Bogotá Colombia

Il quartiere di Usaquén: a nord della città si trova il caratteristico quartiere di Usaquén, dove ogni domenica si svolge il mercato delle pulci e moltissimi turisti e persone del posto affollano le stradine in cerca di qualche souvenir tipico e dove si respira un’atmosfera molto rilassata. Puoi vedere alcune foto e video del mercato di Usaquén nel mio articolo.

Arte e cultura: non mancano i musei per chi vuole capire meglio la storia di questo paese, e a Bogotá ce ne sono oltre 50, senza contare le 60 gallerie d’arte della capitale. Tra i più famosi da menzionare senza dubbio il Museo dell’Oro, situato nel quartiere della Candelaria, dove puoi ammirare la collezione più grande al mondo di reperti precolombiani, tutti ovviamente in oro.

L’altro museo da non perdere è quello dedicato a Fernando Botero, pittore e scultore colombiano, con uno stile molto particolare che scoprirai ammirando i suoi quadri e le sculture 🙂

Bogota Torre Colpatria

Bogotá è senza dubbio una città caotica e frenetica, come tutte le capitali di questa parte di mondo, e grattacieli, traffico e alcuni quartieri poco sicuri potrebbero spaventare anche i viaggiatori più intraprendenti che decidono di fare un viaggio in America Latina.

Non farti intimidire da quello che hai letto su guide varie e siti internet e dedica almeno 3 o 4 giorni per visitare la capitale della Colombia, sono sicuro che seguendo i miei consigli scoprirai una parte di Bogotá che ti sorprenderà e rimarrai anche tu affascinato da quello che questa città ha da offrire.

Guide di viaggio consigliate

Offerta
Colombia
13 Recensioni
Colombia
  • Alex Egerton, Tom Masters, Kevin Raub
  • Editore: EDT
  • Edizione n. 6 (12/10/2015)
Colombia
5 Recensioni
Colombia
  • Kevin Raub, Alex Egerton, Mike Power
  • Editore: EDT
  • Edizione n. 5 (01/24/2013)
Offerta
Colombia. La pace è nostra
1 Recensioni
Colombia. La pace è nostra
  • Emanuele Profumi
  • Editore: Exòrma
  • Copertina flessibile: 286 pagine
Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *