Bandiera della Thailandia: storia e significato della bandiera thailandese

Cenni storici e curiosità sulla bandiera thailandese, significato, colori e dimensioni della bandiera della Thailandia, paese del sud-est asiatico meta di turisti e viaggiatori in cerca di spiagge da sogno, divertimenti e cucina d’eccellenza.

La bandiera, simbolo dell’unità del paese, nella sua versione ufficiale venne adottata nel 1917, grazie ad una disposizione emanata dall’allora sovrano Rama VI.

Bandiera ThailandiaPin

In quegli anni il Re aveva ordinato il cambio del drappo thailandese, dato che il disegno di quello precedente, con un elefante al centro della bandiera, era difficilmente riproducibile dagli artigiani locali e comportava dunque un costo di produzione elevato – che rendeva impossibile ai più poveri l’acquisto.

La storia della bandiera thailandese nella cultura del paese

Sono in totale 7 le bandiere nazionali della Thailandia adottate nel corso dei secoli, e tutte riportavano al loro interno il colore rosso, che nella cultura asiatica rappresenta l’interezza della nazione e la sua forza rispetto agli oppositori.

La prima bandiera della Thailandia usata per quello che un tempo era conosciuto come Regno di Ayutthaya, era un vessillo di color rosso scuro dalla forma rettangolare classica, successivamente nel corso degli anni impreziosita con immagini di un elefante, simbolo della nazione Thai, e dal Sudarshana Chakra, arma di forma circolare.

L’esigenza però di fornire un drappo di facile riproduzione anche da parte delle classi sociali meno abbienti, portò alla scelta di una bandiera della Thailandia più facilmente riproducibile.

La decisione ricadde quindi su una bandiera a bande orizzontali bianche e rosse, che però fu usata solamente per un anno, dal 1916 al 1917.

Il monarca Rama VI che regnava in quel periodo, decise di inserire un richiamo alla monarchia inserendo una striscia di colore blu scuro proprio nel mezzo della bandiera della Thailandia a forma di rettangolo.

Sempre nel 1917 apparvero le bandiere thailandesi con al centro un elefante (bandiera navale) e la bandiera di bompresso (indicata con il termine inglese jack).

La bandiera della Thailandia

Attualmente la bandiera del regno di Thailandia è un drappo a colori orizzontali rosso-bianco-blu-bianco-rosso. La banda blu è larga il doppio rispetto alle fasce bianche e rosse, e di fatto costituisce il cromatismo più importante all’interno della bandiera.

bandiera della thailandia bandiera thailandesePin

Il significato del tricolore thailandese (che tradotto in Thai si scrive ธงไตรรงค์ e si legge Thong Trairong) è molto importante per il popolo, che onora i principali valori del Paese con ogni colore presente sul drappo.

Nell’immaginario collettivo infatti il rosso rappresenta il sangue versato per la patria, il bianco la purezza della religione Buddista e il blu è il colore dei sovrani della Dinastia Chakri che regna sul paese.

Le misure del tricolore thai sono quelle standard per le bandiere nazionali di tutto il mondo, essa di forma è un rettangolo, con una dimensione di 2:3 tra lato corto e lato lungo.

Acquista la bandiera della Thailandia!

AZ FLAG Bandiera Thailandia 150x90cm - Gran Bandiera THAILANDESE 90 x 150 cm Poliestere Leggero - BandierePin
35 Recensioni
AZ FLAG Bandiera Thailandia 150x90cm - Gran Bandiera THAILANDESE 90 x 150 cm Poliestere Leggero - Bandiere
  • Tessuto : Poliestere leggero
  • Uso : Interno
  • Aggancio : Occhielli metallici

Le curiosità sulla bandiera thailandese

La nuova bandiera nazionale thailandese come la conosciamo oggi, venne introdotta a partire dal 1917, quando l’Europa si trovava nel bel mezzo della Prima guerra mondiale, e il sovrano del regno di Siam volle identificarsi attraverso i colori di Francia e Regno Unito, le nazioni alleate della Thailandia.

Allo stato attuale la bandiera della Thailandia viene spesso confusa con la bandiera della Costa Rica; quest’ultima infatti ha gli stessi colori ma a bande invertite e con uno stemma nel mezzo del vessillo.

Si deve sottolineare infine come la bandiera thailandese nel paese asiatico rivesta una rilevanza massima; strapparla, bruciarla o esporla in maniera non consona alla sua importanza è un reato gravissimo, e le condanne in tale caso prevedono molti anni di detenzione.

Scalpore ha destato in tale contesto il gesto di due giovani italiani qualche anno fa, che in preda ai fumi dell’alcool strapparono il Trairong thailandese per protestare contro un albergatore (fonte della notizia).

I due turisti italiani furono immediatamente arrestati e confinati nel proprio albergo, e solo il successivo intervento dell’ambasciata italiana evitò loro una dura pena detentiva.

Gianluca Orlandi

Viaggio con solo bagaglio a mano dal 2013 e cerco di farlo sempre spendendo il meno possibile. Su questo blog di viaggi condivido consigli, trucchi, guide sulle principali compagnie aeree e articoli sulle città e Paesi che ho visitato personalmente. Segui le mie avventure in giro per il mondo su Instagram oppure offrimi un caffè se l'articolo che hai letto ti è stato di aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *